A Borgaro passa il Treno Resistente


L’incontro, organizzato dalla Società Cooperativa Operaia e Agricola, si terrà questa sera alle ore 20.30 presso Villa Tapparelli di via Matteotti. Presente anche Palmiro Gonzato, Vicepresidente provinciale dell’associazione Partigiani.

di Giada Rapa

Borgaro – In vista dell’imminente celebrazione del 25 aprile, la Società Cooperativa Operaia e Agricola ha deciso di organizzare nuovamente “Il Treno Resistente”, serata prevista per oggi, giovedì 20 aprile, a Villa Tapparelli a partire dalle ore 20.30, che ripropone un percorso sulla memoria iniziato nel 2015. “Alla base del progetto c’è la voglia di riflettere sull’importanza di questa data, a 72 anni dalla Liberazione dell’Italia dall’oppressione nazifascista, ma anche cogliere l’opportunità di guardare a tutto quel periodo storico non solo in maniera statica o retorica ma anche con emozione e commozione attualizzando all’oggi quelle vicende del passato” spiegano i membri della Cooperativa. “Come per l’iniziativa del 2015 la Cooperativa vuole ricercare l’opportunità di poter avere la presenza delle ragazze e i ragazzi che hanno partecipato al Treno della Memoria in  un impegno di “restituzione” di questa esperienza. Il filo rosso della serata sarà anche il recupero di alcuni momenti storici di quel tempo e l’idea del programma steso inizia con un fatti storici bellici avvenuti pochi anni prima dell’inizio della Seconda Guerra Mondiale”.

La serata inizierà con l’intervento della restauratrice Sara Ligregni che, a 80 anni dalla sua realizzazione, ricorderà il quadro “Guernica” di Pablo Picasso. Seguirà il ricordo delle leggi razziali, emanate nel 1938, attraverso l’esperienza del Treno della Memoria con gli interventi delle ragazze e ragazzi che hanno svolto nei mesi passati questa esperienza, nonché quello del giornalista e storico Davide Aimonetto, che parlerà della vicenda del campo di internamento di Terezin. Sul valore del Treno della Memoria interverrà inoltre il responsabile nazionale Alessandro Azzolina. Presente alla serata anche Palmiro Gonzato, Vicepresidente provinciale dell’ANPI.


Commenti

commenti