Violenza sulle donne: a Settimo si parla de “Le Trappole dell’Anima”


Il libro di Stefano Peiretti ed Elisa Gani verrà presentato presso la Biblioteca Archimede, in Piazza Campidoglio, venerdì 27 settembre a partire dalle ore 21.

di Giada Rapa

Purtroppo, nonostante le tante azioni intraprese al riguardo, il tema della violenza sulle donne rimane sempre attuale. Fenomeni di femminicidio sono quasi all’ordine del giorno, tra continue giustificazioni verso coloro che quei tragici atti li hanno commessi. Una realtà alla quale è arrivato il momento di dire “Stop”. E proprio la parola STOP è scritta al fondo di ogni pagina de “Le Trappole dell’anima”, opera che affronta il tema della violenza sulle donne da due prospettive differenti: quello dell’amore sognato e quello dell’amore preteso.

Una doppia trappola che prima ti inebria con il suo nettare, poi ti stringe nella morsa acuminata della verità. I due protagonisti ci accompagnano tra le pieghe di questo sentimento ambiguo come cronisti in bilico tra istinto di sopravvivenza e rassegnazione. Martina vuole salvare il proprio compagno ma ne è vittima, mentre Paolo, l’amico ritrovato, tenta di frenarne la deriva. Le loro voci si intrecciano in una storia disperata fatta di violenza e umiliazione. Una storia che, grazie ad una scintilla di consapevolezza, diventa testimonianza di redenzione”.

Il libro verrà presentato nella serata di venerdì 27 settembre a Settimo Torinese, presso la Biblioteca Archimede situata in Piazza Campidoglio 50, a partire dalle ore 21. Alla serata, moderata da Natascia Molino, interverranno l’autore Stefano Peiretti -che ha lavorato a quest’opera insieme a Elisa Gani”- e la Sindaca Elena Piastra.


Commenti

commenti