Nelle classi terze delle medie di Borgaro e Mappano si parla di Resistenza


Rocco Larizza, dell’ANPI torinese, ha incontrato i ragazzi della scuola Levi. Nel plesso del neo Comune l’incontro si svolgerà martedì 24 aprile. Regalata una copia della Costituzione Italiana ad ogni alunno.

dalla Redazione

Le classi terze della Carlo Levi di Borgaro

Borgaro/Mappano – Venerdì 20 aprile, in occasione delle imminenti celebrazioni della Festa della Liberazione, gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado Carlo Levi di Borgaro hanno incontrato Rocco Larizza – componente del Direttivo dell’ANPI provinciale di Torino – accogliendolo, guidati dalla professoressa Actis, con l’Inno di Mameli e con i canti partigiani Bella Ciao e Fischia il Vento. A introdurre l’incontro è stata la Dirigente Scolastica Lucrezia Russo, che ha ricordato ai ragazzi l’importanza della memoria storica quale garanzia di democrazia per la nostra Repubblica e soprattutto come forma di gratitudine per quelle migliaia di persone che, unendosi coraggiosamente e a rischio della propria, a volte giovane, vita al Movimento di Liberazione, hanno saputo dire basta alla dittatura fascista. “La scuola – ha ancora aggiunto la Preside – deve sempre essere il luogo da cui deve partire l’impegno civile e morale, perché sull’ignoranza storica non potrà mai essere costruita una società che sia realmente democratica”.

La parola è poi passata a Larizza, che ha spiegato ai ragazzi i valori e il significato dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia, raccontando loro anche dell’esperienza vissuta dall’ex partigiano Palmiro Gonzato, assente a causa di motivi di salute, e insignito nel 2015 della Medaglia della Liberazione. Inoltre, l’uomo ha chiesto ai ragazzi di riflettere sui valori sanciti dalla Costituzione. “Per arrivare a questa Carta c’è voluta una discesa all’inferno. E perché parliamo della storia? Per evitare che si ripeta qualcosa del genere. La ricerca della pace non riguarda solo zone lontane come la Siria o l’Africa. Siamo fortunati noi che abbiamo questa libertà e questa democrazia” ha commentato Larizza. Dopo alcune riflessioni sul significato unitario che dovrebbe avere il 25 Aprile e sulla nascita e sui valori antifascisti sanciti nella Costituzione, Larizza è stato invitato dalla Dirigente Russo a consegnare simbolicamente ai ragazzi una copia della Costituzione ricevuta dal MIUR. proprio a volere sottolineare lo stretto legame tra Resistenza e Costituzione Italiana. “Bisogna imparare dalla storia, senza ripetere gli errori del passato. Mai più nazismo, mai più fascismo, e l’ANPI non smetterà mai di ringraziare gli insegnanti che fanno anche oltre il loro dovere affinché i valori della democrazia e della resistenza restino vivi” ha concluso Larizza.

Un incontro analogo coinvolgerà, martedì 24 aprile, i ragazzi delle classi terze della scuola secondaria di primo grado di Mappano. Gli studenti incontreranno Palmiro Gonzato e due componenti del Direttivo Provinciale dell’ANPI, Andrea Caglio e Enzo Santullo.


Commenti

commenti