Borgaro: il nuovo Consiglio Comunale e i voti di preferenza di tutti i candidati


La maggioranza della nuova assemblea è composta dai primi undici eletti della lista Gambino più il Sindaco, mentre l’opposizione vede i primi quattro eletti della lista Sciandra Cristiana e l’unica eletta del Movimento 5 Stelle.  

dalla Redazione

Pochi minuti fa si è conclusa la tiunionedei Presidenti di seggio che ha proclamato nuovamente Sindaco Claudio Gambino, il candidato vincente delle elezioni comunali di domenica, e verificato le preferenze di voto di chi andrà a sedersi in Consiglio Comunale.

LA MAGGIORANZA – Oltre a Gambino, la maggioranza di centro sinistra sarà formata da: Fabrizio Chiancone (618 preferenze), Federica Burdisso (472), Eugenio Bertuol (381), Luigi Spinelli (339), Fabiana Cescon (257), Pina Fabiano (253), Francesca Gaido (242), Virna Gemelli (241), Marcella Maurin (208), Paolo Massa (207), e Giancarlo Lorenzi (199). Non eletti: Salvatore Insalaco (184), Aeianna Bellini (177), Federica Pollini (154), Davide Lamanna (119) e Marco Ricci (88).

LA MINORANZA – Cinque consiglieri per le opposizioni. In base ai voti di lista ottenuti, quattro vanno alla lista Sciandra Cristiana e uno ai 5 Stelle. Per il centro destra,quindi, siederanno in assse: Cristiana Sciandra, Marco Latella (334 preferenze), Alessandro Ferricchio (204) e Rosangela Giglio (142). L’ultimo posto è per la candidata Sindaca grillina Cinzia Tortola.  

GLI ALTRI NON ELETTI – Partendo dalla lista Sciandra, gli esclusi in ordine di preferenze sono: Daniela Dornetto (127), Elisa Cigrario Romanin (77), Valentina Capolongo (75), Susanna De Rainoldi (70), Morena Colonna (67), Daniele Gelada (51), Luigi Pascarella (51), Rosario Carpentieri (48), Massimo Medici (43), Daniela Mossucca (38), Maurizio Romano (23), Gianfranco Giraud (9). Gli esclusi dei 5 Stelle sono: Alessia Curatolo (30 preferenze), Alessio Russo (26), Ivan Matera (10), Paolo Ferreri (8), Marco Livolsi (7), Giada Baglio (3), Antonio Schiariti (3), Elvio Gasparetto (3), Tatiana Causio (2), Pinuccio Lo Grassi (2), Elisa Liramgi (1) e Davide Randone (1).

ASSESSORI E PRIMA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE – Come recita la legge (articolo 40, comma 1, del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267), entro dieci giorni dalla proclamazione degli eletti deve essere convocata la prima seduta del Consiglio Comunale, che si svolgerà entro dieci giorni dalla convocazione. A gramdi linea si puù ipotizzare metà giugno. Nel frattempo il Sindaco lavorerà alla formazione della Giunta, la quale non potrà essere composta da più di 5 assessori.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio