Le scuole di Borgaro e Mappano tra i vincitori del Bando “Ambienti di Apprendimento Innovativi”


I due Istituti Comprensivi riceveranno un finanziamento di 20 mila euro dal MIUR rispettivamente per la realizzazione di un’aula immersiva in 3D e un’aula Steam.

dalla Redazione

A fine 2018, per la precisione nel mese di dicembre, gli Istituti Comprensivi di Borgaro e Mappano -entrambi gestiti dalla Dirigente Scolastica Lucrezia Russo– hanno partecipato al Bando “Ambienti di Apprendimento Innovativi”, che si inserisce dell’Azione #7 “Piano Laboratori” del Piano Nazionale per la Scuola Digitale.

Nella didattica più all’avanguardia – spiega Russo – i termini di aula o classe non sono più sufficienti da soli a definire gli spazi in cui si fa apprendimento. Naturalmente i soggetti continuano ad essere i docenti, gli studenti e i contenuti, ma il nuovo orientamento, più vicino al sentire delle nuove generazioni, tende a puntare anche sulle risorse digitali fondate sulla realtà virtuale e aumentata. Queste permettono connessione continua con informazioni e persone, accesso alle tecnologie, alle risorse educative aperte, ai cloud, all’apprendimento attivo e collaborativo, alla creatività e all’utilizzo di molteplici metodologie didattiche innovative. Partecipando a questo bando entrambe le scuole, dimostrando di fare rete con il territorio con appositi accordi stipulati con  scuole del territorio –IC Caselle, IC Leinì, IC Leonardo Da Vinci Torino e Liceo Scientifico Giordano Bruno Torino-, le amministrazioni comunali, il Comitato Locale Croce Rossa di Mappano, la  Croce Verde Sezioni di Torino e di  Borgaro-Caselle,  hanno proposto progetti innovativi per la realizzazione di un’aula in cui sia possibile organizzare esperienze didattiche  interattive  e coinvolgenti”.

Il MIUR finanziava le prime 1.115 scuole tra le 5.050 partecipanti in tutta Italia, con un contributo di 20 mila euro: l’Istituto Comprensivo di Borgaro si è posizionato al 152° posto proponendo la realizzazione di un’aula Immersiva in 3D, con arredi innovativi e tecnologia per realizzare lezioni in ambito virtuale e tridimensionale e per l’utilizzo in didattica della realtà aumentata, mentre quello di Mappano si è posizionato al 763° posto con il progetto di un’aula Steam completa di arredi innovativi, kit per coding e robotica, tablets e LIM. Al progetto di Borgaro si aggiungeranno 10 mila euro stanziati dall’amministrazione comunale e a quello di Mappano 3 mila euro del contributo volontario annuale versato dai genitori della Scuola Secondaria di Primo Grado.  


Commenti

commenti