Borgaro: ultime copie per “Una Vita Controsenso” di Giuseppe Ponchione


È ormai quasi esaurita l’opera scritta dall’ex consigliere comunale durante il periodo del lockdown. Un libro che racconta le sue vicissitudini private e politiche e che può ancora essere acquistato presso l’Edicol@lombardo di via Ciriè.

di Giada Rapa

Probabilmente, un così grande successo in così poco tempo Giuseppe “Ponchio” Ponchione non se lo sarebbe mai aspettato. Il suo libro, “Una Vita Controsenso”, scritto in pieno periodo di lockdown e uscito verso la metà di agosto è quasi giunto al termine. Poco prima della sua uscita, Ponchio aveva definito quel libro di 150 pagine come un’opera sincera, proprio come il suo autore. E la maggior parte dei borgaresi, che il Ponchio lo conoscono davvero, non possono che essere d’accordo. Nei 10 anni in cui ha svolto il ruolo di consigliere comunale e di capogruppo di maggioranza -prima con Vincenzo Barrea, poi con Claudio Gambino– Ponchio è diventato un punto fermo per la cittadinanza, colui al quale rivolgersi per i piccoli, grandi problemi quotidiani come la mancanza dell’illuminazione pubblica o la presenza di buche nelle strade della città.

In 56 capitoli, Ponchio racconta, senza perdersi in troppi particolari, i momenti più importanti della sua vita, tra aneddoti divertenti, come uno “svenimento tattico” per evitare un’interrogazione e ricordi toccanti, come la perdita dei genitori, dell’amata sorella Vanna, ma anche lo shock della prematura scomparsa dell’ex Sindaco Barrea. Scene che fanno da contorno alla narrazione delle sue più grandi passioni: la squadra calcistica del Torino, la politica e le donne. A queste ultime Pochio dedica ampio spazio nel suo libro soffermandosi sulle sue molteplici avventure di gioventù, con storie a volte un po’ spinte che catalizzano l’attenzione.

Ma il libro non è certo stato scritto per vantare le conquiste amorose raggiunte durante gli anni, non solo della giovinezza, ma anche della maturità. È un’opera scritta in modo particolare per i ragazzi di oggi, per “spingerli a capire l’importanza di provare sempre nella vita, anche a costo di commettere qualche sbaglio”. Il tutto correlato dalle illustrazioni delle opere del grande amico, nonché artista contemporaneo Vanni Novara.

Le ultime copie del libro, che, come ha sostenuto dall’autore, non sarà ristampato, possono ancora essere acquistato presso l’Edicol@lombardo di via Ciriè, Borgaro.


Commenti

commenti