Borgaro: con le Grigliate Solidali raccolti 800 euro per il Nucleo di Protezione Civile Bersaglieri


Oltre 300 le persone che hanno partecipato ai due appuntamenti che si sono svolti al parco Chico Mendes. I soldi serviranno per l’acquisto di un mezzo da mettere a disposizione dei volontari per svolgere al meglio i loro servizi.

di G. D’A.

Sono stati finora tanti i borgaresi, e non solo, che hanno risposto presente alla raccolta fondi partita circa un mese fa in città e finalizzata all’acquisto di un mezzo di trasporto da donare ai volontari del Nucleo di Protezione Civile Bersaglieri. I primi soldi,, 800 euro, arrivano dall’associazione Sinapsi e dal ristobar Chico Loco, organizzatori della kermesse Estate a Borgaro in svolgimento al parco Chico Mendes. Fondi raccolti durante le due Grigliate Solidali che si sono svolte il 17 e 23 luglio nell’area verde e che hanno visto protagonisti anche parecchi Bersaglieri della sezione “Ettore Zavattaro” di Borgaro, a partire dal suo Presidente Lucio Geraci. In realtà le Grigliate Solidali dovevano essere tre, ma la prima, fissata per l’8 luglio, è stata annullata per maltempo. Tuttavia, gli organizzatori stanno valutando di recuperare questo appuntamento agli inizi di settembre, ma la data esatta non è stata ancora fissata.

Buon merito della raccolta fondi, come l’anno scorso in favore del SEA, è arrivata dalla vendita dei biglietti legata all’estrazione a premi che si è tenuta venerdì 23 luglio e che ha visto 23 realtà commerciali di Borgaro, più la pittrice Giuseppina Colosimo, donare buoni spesa, merce varia, e appunto un quadro, da abbinare alla sottoscrizione.

“Ringraziamo l’associazione Sinapsi e Manuel e Sonia del Chico Loco per la promozione della raccolta fondi – ha dichiarato il Presidente dei Bersaglieri locali Geraci – così come tutti i commercianti che hanno donato i premi e a tutte le persone che sono venute a mangiare al parco con il chiaro intento di sostenerci e di passare una bella serata in compagnia. Infine, un grosso ringraziamento va ai miei volontari che anche questa volta in tanti non si sono tirati indietro per il bene del gruppo”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio