Borgaro: una targa dedicata alla memoria di Pino Mangano


Il riconoscimento è stato consegnato dal Sindaco alle figlie dell’imprenditore scomparso pochi mesi fa a causa del CoVid-19. Con Morselli è stato uno dei creatori della TransBorgaro.

dalla Redazione

SULLASCIA.NET NUMERO DI MAGGIO LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE

Nel pomeriggio di giovedì 10 giugno, presso la nuova Sala Consiliare, il Sindaco Claudio Gambino, il Vicesindaco Fabrizio Chiancone e l’assessora Federica Burdisso -in rappresentanza di tutta l’amministrazione comunale, hanno consegnato una targa alla memoria di Pino Mangano, scomparso pochi mesi fa a causa del CoVid-19.

Imprenditore nel settore dello stampaggio e del motociclismo, Mangano ha sempre avuto la passione per le due ruote, tanto da diventare pilota lui stesso. Una passione che lo ha spinto, insieme all’amico fraterno Bruno Morselli, a ideare e organizzare per anni la TransBorgaro, una fra le più importanti corse di motocross del panorama italiano. E proprio per questo suo impegno l’amministrazione ha voluto dedicargli una targa, consegnata alle figlie Anna e Sofia, alla presenza anche di Morselli.

“Non è retorica, ma dire che Pino manchi è un fatto oggettivo. Grazie a lui, e allo stesso Bruno Morselli, la TransBorgaro era diventata internazionale, con tanti piloti stranieri, dal passato importante, che decidevano di passare un week-end a Borgaro davanti a migliaia di appassionati. L’auspicio è che questa corsa possa tornare già a partire dal prossimo anno. Sarebbe un bellissimo modo per onorare la sua memoria” ha commentato il sindaco Gambino.


Commenti

commenti