Borgaro: premiati 6 giovani neolaureati per i brillanti risultati ottenuti negli studi


La scorsa settimana, si è rinnovato l’incontro con l’amministrazione, che ha consegnato ai giovani un riconoscimento economico per l’impegno dimostrato nel proprio percorso universitario.

di Giada Rapa

Numero digitale di gennaio LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE

Portare avanti gli studi universitari non è semplice, e farlo con il massimo dei voti – o comunque con un punteggio che supera il 100 – lo è ancora meno. Ecco perché, ormai da diversi anni, l’amministrazione di Borgaro ha deciso di premiare ragazzi e ragazze che, nel proprio corso di laurea, si sono distinti per i brillanti risultati ottenuti.

Giovedì 25 gennaio si è rinnovato l’appuntamento, con il sindaco Claudio Gambino e i consiglieri delegati Virna Gemelli e Giuseppe Insalaco che si sono riuniti in sala consiliare per consegnare a 6 neolaureati – di cui uno assente per motivi di lavoro, ma sostituito dai genitori – un piccolo riconoscimento economico di importo variabile tra i 200 e i 150 euro.  

Ben tre i 110 e lode, rispettivamente di Valeria Bergantino, Comunicazione e Cultura dei Media all’Università degli Studi di Torino, Davide Paciletti, Economia, e Claudia Sabatini, Ingegneria Informatica. Federico Turchi, laureato in Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative, ha concluso il suo percorso di studi con 108, mentre Andrea De Venuto, Scienze Umanistiche, e Daniele Tarantini, Ingegneria Biomedica, hanno ottenuto il risultato di 103.

Oltre agli ovvi complimenti, il primo cittadino ha ribadito l’importanza dello studio e “del pezzo di carta in tasca”, augurando ai ragazzi un soddisfacente futuro lavorativo. Senza dimenticare di ringraziare i genitori, che hanno aiutato i figli nel conseguimento degli studi e che oggi possono ben esserne orgogliosi.


Commenti

commenti