Riaprono gli sportelli di zona del Tribunale dei Diritti del Malato


A Lanzo si potrà accedere su appuntamento, nella sede di Ciriè, invece, saranno a disposizione il martedì e il giovedì dalle 15.30 alle 16.30. Nella città dei D’Oria, CittadinanzAttiva ha anche attivato la Campagna Feel Good, di informazione e sensibilizzazione sull’obesità.

di Giada Rapa

Numero di febbraio di sullascia.net LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE

Dopo la chiusura forzata durante il periodo pandemico e una lunga attesa durata fino all’inizio del 2024, finalmente presso le strutture ospedaliere di Ciriè e Lanzo riaprono gli sportelli del Tribunale per i Diritti del Malato, il cui responsabile è il dottor Giacomo Audisio. Nella sede di Ciriè i volontari di CittadinanzAttiva saranno a disposizione di chiunque abbia necessità tutti i martedì e i giovedì in orario pomeridiano – dalle 15.30 alle 16.30 – mentre nella sede di Lanzo si procederà su appuntamento. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 371/6873245 o scrivere all’indirizzo mail cittadinan.tdmcirie@yahoo.com.

CittadinanzAttiva non è solo Tribunale del Malato: alla fine del mese di gennaio è anche stata attivata la campagna di informazione e sensibilizzazione Feel Good, sul tema dell’obesità e in collaborazione con Federfarma. Previsto il coinvolgimento di farmacie e scuole nel Lazio, Sicilia e Piemonte, tra cui l’Istituto “Tommaso D’Oria” di Ciriè. “Attraverso un percorso formativo online, conclusosi nei giorni scorsi, sono stati formati 150 studenti delle suddette scuole su tre tematiche specifiche: curare e favorire il proprio benessere fisico e psichico; promuovere la body positivity; riconoscere e affrontare fenomeni di body shaming, sia nella vita quotidiana che sui social network. I ragazzi saranno a loro volta i protagonisti di una formazione peer to peer rivolta agli studenti di tutti gli istituti coinvolti, nei quali si realizzeranno appositi corner informativi dedicati a Feel Good” hanno spiegato gli esponenti del movimento di partecipazione civica.


Commenti

commenti