Caselle: 250 piatti per l’amatriciana solidale


caselle-amtriciana-3La raccolta fondi si è svolta durante la serata di, lunedì 10 ottobre, nel piazzale messo a disposizione dal ristorante “Totò e Peppino”.

di Cristiano Cravero

Caselle– “Sono stati circa 250 i piatti di pasta all’amatriciana distribuiti dalla Pro Loco durante la serata e possiamo dire che la manifestazione di solidarietà in favore delle popolazioni terremotate è riuscita”. Soddisfatta Daniela Siccardi, componente dell’associazione caselle che si è occupata di coordinare l’evento che si è svolto lunedì 10 ottobre nel piazzale  messo a disposizione dal ristorante Totò e Peppino. Dello stesso avviso anche l’assessora Erica Santoro. “E’ andata bene – ha sostenuto – e prevediamo altre iniziative a favore delle persone colpite dal sisma perché sicuramente avranno bisogno del nostro appoggio anche più avanti”.

caselle-amtriciana-3-copiaI partecipanti all’iniziativa hanno potuto contare sull’impegno della Protezione Civile, del Gruppo Alpini e dei Vigili del Fuoco Volontari di Caselle, mentre la Smat ha messo gratuitamente a disposizione le caraffe d’acqua. “Ritengo che la manifestazione non si sia svolta tardi – ha commentato invece il Sindaco Luca Baracco, anche in risposta alle osservazioni mosse dalla minoranza consiliare negli ultimi giorni – perché, quando capitano eventi di tale tragicità, il pericolo è che, passati i primi quindici giorni, l’attenzione si spenga. Non mi risulta che ad Amatrice i problemi siano risolti, perciò calendarizzeremo altri eventi come del genere anche come Unione Net. Il prossimo 25 novembre, infatti, a Leini, si terrà il raduno di tutte le filarmoniche dell’area omogenea, al fine di raccogliere fondi per i terremotati”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio