Scalo Sandro Pertini: atterra con 19 mila euro in valuta non dichiarata


schermata%202015-01-20%20alle%2018_21_12CASELLE/TORINO – Si tratta di un distinto cittadino keniota proveniente da Nairobi. La scoperta grazie al cane Zeby che ha fiutato l’odore dei soldi.

di Cristiano Cravero

I finanzieri in forza alla tenenza dell’Aereoportu di Torino Caselle. supportati dall’Agenzia delle Dogane hanno fermato un cittadino di origini keniane proveniente da Nairobi, via Amsterdam, nel chiaro tentativo di introdurre valuta non dichiarata nel nostro paese. Sceso dall’aereo e giunto in sala arrivi, con al seguito il solo bagaglio a mano, l’uomo si è avvicinato alle unità cinofile in servizio in quel momento e facendo finta di interessarsi al loro addestramento ha cercato di capire come fare per portarsi via la sua pregiata valigia che nel frattempo era stata scaricata nell’area apposita allo smistamento dei bagagli. Approfittando della calca che si era creata, il keniota ha cercato di confondersi con i passeggeri che in quel momento transitavano sul posto e credendo di passare inosservato ha cercato di uscire verso l’esterno dell’aeroporto.

Ma l’infallibile fiuto del Dog Zeby ha permesso di scoprire cosa il distinto passeggero trasportasse. Dopo un controllo accurato del bagaglio a mano, che conteneva un pc e documenti vari, all’ispezione della valigia più grande i finanzieri hanno rinvenuto all’interno di un doppio fondo ben 19 mila euro. Le fiamme gialle hanno provveduto a contestare la violazione tramite il pagamento di una sanzione ed hanno inoltre segnalato un controllo sulla posizione finanziaria del soggetto verbalizzato.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio