Caselle: pollice su per l’Open Space Street Jam


Nonostante il freddo e la neve sono stati parecchi i giovani che nel pomeriggio del 25 febbraio si sono ritrovati presso il Palatenda del Prato Fiera per prendere parte alla manifestazione promossa dal Comitato Territoriale UISP Ciriè Settimo Chivasso.

di Giada Rapa

Caselle – È stata una vera e propria “sfida” alle pessime condizioni meteorologiche quella andata in scena presso il Palatenda del Prato Fiera di via Torino. Nonostante il freddo e la neve, che soprattutto nel pomeriggio ha iniziato a cadere copiosa sulla città, sono stati parecchi i giovani che domenica 25 febbraio hanno preso parte all’Open Space Street Jam, promosso dal Comitato Territoriale Ciriè Settimo Chivasso con il patrocinio del Comune di Caselle.

Grandissimo successo per le prove di skateboard, grazie anche alla presenza degli istruttori della Riders Academy, e per gli spettacoli di giocoleria – anche sotto la neve – dei ragazzi dell’Atlas Circus di Lanzo. Questo evento itinerante rientra nell’ambito del macro-progetto di UISP Nazionale Open Space “Giovani attori di trasformazione sociale”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che si rivolge in modo particolare ai cosiddetti NEET, ovvero ai giovani di età compresa tra i 16 e i 24 anni, in stato di disoccupazione e non impegnati in attività di studio o di formazione.

Tra contest di skateboard, musica, graffiti e tanto divertimento, ha chiuso la manifestazione l’esibizione dei ragazzi dell’Atlas Circus, che ha coinvolto anche il Sindaco Luca Baracco, intervenuto insieme all’assessora allo sport Angela Grimaldi.


Commenti

commenti