Scuola: come si ripartirà a settembre?


Le assessore all’Istruzione dei comuni di Borgaro, Caselle e Mappano spiegano in che modo le amministrazioni si stanno muovendo per garantire la ripresa del comparto scuola.

ANKARA, June 25, 2020 A cleaner disinfects a classroom scheduled to be used for university entrance exams at a school in Ankara, Turkey, on June 25, 2020. Turkey reported 1,458 new coronavirus cases and 21 fatalities in the past 24 hours, taking the tally of infections to 193,115 and the death toll to 5,046, Turkish Health Minister Fahrettin Koca said. (Photo by Mustafa Kaya/Xinhua) (Credit Image: © Mustafa Kaya/Xinhua via ZUMA Wire)

di Giada Rapa

In linea di massima, dopo mesi di didattica a distanza, a settembre l’anno scolastico 2020/2021 dovrebbe riprendere in presenza, anche se ancora sotto il segno del Covid-19. Il Governo ha annunciato la data del 14 settembre per il ritorno nelle aule, ma si attendono i Protocolli su come questo dovrà avvenire, tra distanziamento sociale, sanificazione degli ambienti e tutte le altre disposizioni necessarie per prevenire ed evitare la diffusione del virus. Indispensabile, quindi, la sinergia tra amministrazione comunale e dirigenza scolastica.

CASELLE – “Al momento abbiamo la situazione sotto controllo, sempre tenendo in considerazione il fatto che ad oggi non esistono Linee Guida serie” commenta l’assessora all’Istruzione Erica Santoro. “Insieme alla Dirigente Scolastica Giuseppa Muscato stiamo ricercando tutti gli spazi possibili all’interno dei plessi scolastici. L’obiettivo è quello di non far uscire i ragazzi dalle scuole, perché gli altri edifici non sono predisposti per questo scopo, valutando anche interventi di piccola edilizia scolastica. La nostra prima esigenza è quella di mettere in sicurezza i nostri ragazzi, per questo chiedo a tutti di non farsi prendere dal panico e di lasciarci fare il nostro lavoro” continua Santoro, informando anche che il Comune ha di recente vinto un PON da 110 mila euro per l’acquisto di materiale didattico. “Per questo PON ringrazio gli insegnati, che hanno coadiuvato l’amministrazione scrivendo il progetto. Un ulteriore esempio della collaborazione messa in atto soprattutto in questo periodo” conclude l’assessora.

BORGARO – Si è svolta lunedì 13 luglio una riunione tra i Responsabili dell’Ufficio Tecnico e dell’Ufficio Scuola del Comune, la Dirigente Scolastica Lucrezia Russo, un insegnante in rappresentanza di ogni plesso, il Vicesindaco Fabrizio Chiancone e l’assessora all’Istruzione Pina Fabiano. “Abbiamo condiviso gli interventi da attuare in tutti i plessi, per consentire la riapertura a settembre, come la risistemazione delle aule dell’ultimo piano della Scuola Primaria Defassi o alcune aule della Scuola Primaria Nicola Grosa, al momento inutilizzate. Mercoledì 15 luglio si è svolto invece un incontro con la Dussman, che si occupa del servizio mensa, per capire in che modo si stanno organizzando per la ripartenza. In tale occasione è stato loro chiesto di formalizzare delle opzioni di servizio, che discuteremo anche con la Dirigente Scolastica, al fine di adattarle alle esigenze della scuola” commenta Fabiano.

MAPPANO – Anche nell’ex frazione, la sinergia tra amministrazione comunale e personale scolastico si sta rivelando fondamentale per permettere la regolare ripresa dell’anno scolastico. “Con la Dirigente Scolastica Veronica Di Mauro abbiamo costituito un Tavolo Tecnico che ci ha permesso di soddisfare le principali necessità dei nostri plessi scolastici. La situazione, allo stato attuale, risulta gestibile e non avremo la necessità di utilizzare locali extrascolastici, che comunque avevamo già individuato” spiega la Vicesindaco con delega all’Istruzione Paola Borsello. “L’intervento principale, da parte del Comune, è stato l’acquisto di un centinaio di nuovi banchi e sedie, più adeguati alle nuove necessità di distanziamento, oltre a numerosi interventi di manutenzione che stiamo ultimando in queste settimane. Sia noi, che gli insegnanti, siamo consapevoli di non poter prevedere gli eventi futuri, ma l’impegno di tutti è finalizzato ad un rientro a scuola il più normale possibile. Mi preme -conclude- segnalare che ci stiamo attrezzando anche per la ripresa dell’Asilo Nido. Restiamo comunque sempre in attesa di quelle che saranno le determinazioni che verranno assunte dallo Stato e dalla Regione”.

LEGGI IL NUMERO DI LUGLIO DI SULLASCIA.NET https://flipbookpdf.net/web/site/b8ef022660bcf1fa04cd14cd22fe27e4b7f9b3c8202007.pdf.html

SCARICA https://www.sullascia.net/wordpress/wp-content/uploads/2020/07/Sulla-Scia-Luglio-2020.pdf


Commenti

commenti