“Raccontaci la tua Caselle”, per non dimenticare il passato in prospettiva del futuro


I ricordi -sotto qualsiasi forma- potranno essere inviati all’indirizzo mail informagiovani@comune.caselle-torinese.to.it entro il 31 gennaio. Con l’obiettivo di raccogliere il materiale in un opuscolo dedicato ai cittadini.

di Giada Rapa

Ricordare la Caselle del passato, per far crescere una comunità ancora più unita nel futuro. Oggi più che mai, lavori di ammodernamento, visioni diverse da parte delle amministrazioni che si susseguono nel corso degli anni e nuovi interventi di edilizia urbanistica fanno cambiare rapidamente le caratteristiche delle città. Trasformazioni che hanno attraversato gli anni, e che oggi l’amministrazione vorrebbe raccogliere in un opuscolo da distribuire alla cittadinanza.

L’idea è nata nel periodo natalizio, quando l’assessorato alla Terza Età, nella persona di Angela Grimaldi, ha deciso di inviare ai cittadini più anziani una brochure informativa curata dall’Informagiovani e chiamata Caselle + Vicina. “Oltre agli auguri da parte dell’amministrazione, abbiamo strutturato la brochure riservando una particolare attenzione alla terza età, facendo arrivare ai cittadini un’informazione più approfondita sotto alcuni aspetti, come il numero di telefono della Guardia Medica, gli orari degli Uffici Comunali con relative modalità di accesso, l’importanza dell’utilizzo della mascherina” ha spiegato l’assessora Grimaldi. “Oltre a questo abbiamo provato a lanciare questa idea, soprattutto dal momento che su Facebook si vedono spesso post che raccontano la Caselle di una volta, che speriamo venga colta”. E, anche se lanciata su una brochure dedicata in particolare agli over 65, tutti possono partecipare raccontando la propria esperienza. “Sarebbe auspicabile la partecipazione delle varie generazioni, per avere una serie di ricordi di vari periodi di Caselle” ha confermato anche Stefano Bonvicini dell’Informagiovani.

Chiunque voglia aderire all’iniziativa può inviare il proprio ricordo -che può essere sotto forma di racconto, di poesia, di semplice pensiero, ma anche di proverbio o canzone, nonché di immagini e disegni- entro il 31 gennaio all’indirizzo mail informagiovani@comune.caselle-torinese.to.it.


Commenti

commenti