Antonio Lo Muscio è il casellese del 2022


Con i suoi 15 anni di impegno a favore delle persone disabili, l’uomo è stato insignito del riconoscimento con una cerimonia svoltasi qualche giorno fa. Nella stessa occasione si sono svolte anche le premiazioni del Concorso Natalizio “Caselle si Colora di Gentilezza”.

di Giada Rapa

La 22a edizione del “Casellese dell’Anno”, appuntamento molto amato dalla comunità e promosso dalla Pro Loco. Ad aggiungersi alla lunga lista di cittadini o associazioni illustri -ricordiamo per esempio il premio dato, nel 2018, alla Sezione G della Scuola dell’Infanzia Andersen o quello del 2020 a tutti i volontari che hanno operato durante la pandemia- è stato Antonio Lo Muscio, che da 15 anni si impegna nell’ambito della disabilità come Presidente dell’associazione “Stella Polare”.

“Uomo capace di indicarci giorno dopo giorno il giusto cammino e di insegnarci come sorridere alla vita” si legge sulla pergamena-ricordo consegnata dalla Pro Loco, nella quale è riportata la motivazione che ha spinto la giuria -composta da 25 membri– a scegliere Lo Muscio come Casellese dell’Anno. Quest’ultimo, visibilmente commosso per il riconoscimento ottenuto, ha dimostrato tutta la sua semplicità ringraziando l’amico Mirko Trombetta, che è sempre stato al suo fianco. E soprattutto ringraziando i suoi ragazzi, ricordando che questo premio non è solo per lui, ma per tutti loro. Affermando anche di avere un sogno: che prima o poi non esistano più barriere architettoniche.

La cerimonia di consegna del premio Casellese dell’Anno, a differenza delle edizioni precedenti, non è coincisa con la Festa Annuale della Pro Loco, ma con le premiazioni del Contest di Natale “Caselle si colora di Gentilezza”, curato dall’associazione e promosso dall’amministrazione comunale. Quattro le Categorie in gara: Attività Commerciali -con 33 partecipanti- Associazioni -con 14 punti decorati di viola tra rotonde e piazze realizzati in alcuni casi da più associazioni insieme- Cittadini -con 14 adesioni- e Scuole, con tutti i plessi che hanno ricevuto l’attestato di partecipazione e buoni da spendere presso i negozi del territorio per un importo complessivo di 3.500 euro.

Per le altre Categorie, i classificati dal 1° al 3° posto hanno ottenuto rispettivamente buoni da 500 euro, 300 euro e 200 euro. Tra i cittadini ha vinto Anna Bongiovanni, seguita da Simona Candelo e Luisella Pagin; tra le associazioni 1° posto per il Gruppo Alpini di Caselle, seguiti dall’UniTre insieme al Centro Incontro e dalla Protezione Civile. Per quanto riguarda le attività commerciali, la medaglia di bronzo è andata alla Pasticceria Castelli e quella d’argento a Giada Estetica. Oro per Il Portico, il cui titolare Salvatore Cesarano -insieme al fratello Roberto- che si è reso protagonista di un ulteriore atto gentile: donare i propri buoni all’associazione Stella Polare. “Perché noi possiamo scegliere, loro no” ha commentato.


Commenti

commenti