Caselle: l’Istituto Comprensivo partecipa alla “Corsa contro la Fame”


Saranno 400 gli alunni che, il prossimo 22 maggio, si metteranno in marcia per sensibilizzare su questa tematica e raccogliere fondi attraverso l’organizzazione umanitaria “Azione Contro la Fame”.

di Giada Rapa

Secondo le statistiche, la malnutrizione è la seconda causa di mortalità infantile. Per sensibilizzare su questo argomento e trattare questo tema, nelle classi degli Istituti Comprensivi, l’organizzazione umanitaria internazionale Azione Contro la Fame promuove ogni anno un approfondimento sulle cause e le conseguenze della malnutrizione, andando ogni anno a focalizzarsi su una nazione diversa, per esempio quella del 2024 è il Bangladesh. Azione Contro la Fame è anche promotrice del progetto “La Corsa Contro la Fame”, che unisce sport e solidarietà, che quest’anno, alla sua 9° edizione, vede anche il patrocinio del CONI. L’obiettivo è quello di responsabilizzare gli studenti, andando ad arricchire le loro competenze legate all’educazione civica e coinvolgendoli per renderli parte attiva del processo di apprendimento, con un modello innovativo.

Tra i 1.600 Istituti Comprensivi aderenti, anche quello di Caselle Torinese, che nella giornata del 22 maggio vedrà 400 studenti mettersi in marcia con l’obiettivo di sconfiggere la fame nel mondo. Nel frattempo, gli alunni coinvolti non solo hanno affrontato il percorso in aula, ma si stanno anche impegnato nell’essere parte attiva del progetto attraverso il “passaporto solidale”, per coinvolgere genitori, nonni, vicini di casa e amici sugli argomenti affrontate in classe cercando di ottenere dalle persone sensibilizzate “promesse di donazione” per ogni giro che lo studente si impegnerà a percorrere il giorno della corsa.


Commenti

commenti