San Maurizio Canavese: un libro sulla Resistenza ai ragazzi di terza media


In vista della ricorrenza del prossimo 25 Aprile, il Comune e la locale sezione dell’Anpi hanno consegnato ai ragazzi della scuola Andrea Remmert il volume “Macchie di sangue – Storie di Resistenza tra Canavese e Valli di Lanzo”.

È stato molto più che un gesto simbolico: si è trattato piuttosto, nella settimana che ci condurrà alla festa del 25
Aprile
, di un invito forte a conoscere, a scoprire, a tramandare una pagina drammatica e fondamentale della nostra storia. La consegna è avvenuta nel corso di una piccola cerimonia all’aperto, alla quale, nel rispetto dei protocolli anticontagio, ha partecipato una delegazione degli alunni. A loro il Sindaco Paolo Biavati.

LE PAROLE DEL SINDACO – Con una lettera aperta rivolta ai ragazzi, Biavati ha sottolineato l’importanza della storia. “Oggi il Comune e l’Anpi – riporta un passaggio della missiva – vi consegnano un libro che parla di Resistenza, di fatti accaduti nel nostro territorio, talvolta addirittura nelle strade del nostro paese. Nemmeno quest’anno potremo ritrovarci tutti insieme a celebrare una cerimonia in piazza, come abbiamo sempre fatto fino a due anni fa. E allora oggi vi lasciamo dei libri che contengono delle parole che contengono un mondo. Il nostro mondo. Un mondo che nasce da valori di cui certo avete sentito parlare e che di questi si alimenta giorno dopo giorno: libertà, democrazia, giustizia, uguaglianza“.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio