Gli Esperanto alla conquista di Torino


La band torino-borgarese debutta questa sera al Manhattan Pub, il primo, ma non certo ultimo locale del capoluogo in cui i ragazzi intendono esibirsi. Con loro anche i The Axer – D: ∀x∈R.

di Giada Rapa

Esperantp

Esperanto

Dopo il buon risultato ottenuto nella semifinale dell’Emergenza Festival che si è tenuta lo scorso 18 giugno all’Hiroshima Mon Amour, il gruppo degli Esperanto ritorna più entusiasta che mai e con una collaborazione davvero singolare. La band, composta dai ventenni Gianluca Di Dio, Francesco Giacosa, Davide Milani e Alessandro Runza, si esibiranno sabato 29 ottobre, al Manhattan Pub (via Giachino 46) insieme al gruppo The Axer – D: ∀x∈R, che aprirà il concerto (a partire dalle ore 21.30).

E se gli Esperanto hanno scelto il loro nome per sottolineare l’idea di riunire tutti i generi musicali in un solo linguaggio, i The Axer prendono il loro dall’enunciato algebrico “per ogni x appartenente a R”. I componenti del gruppo, Ettore Bortoloni, Leonardo Cardinali, Alessandro Mirigaldi e Pietro Rastelli sono infatti studenti del Politecnico di Torino e di recente hanno suonato al Parco Dora in occasione del TOlive.

Le due band si sono conosciute sul palco di Emergenza Festival e da allora si sono sempre tenute in contatto, fino ad arrivare a questa prima collaborazione, che non si preannuncia l’ultima. “È una collaborazione che speriamo di riproporre anche in altri locali ed eventi di Torino e provincia” hanno dichiarato i ragazzi della band Esperanto. Per maggiori informazioni potete visitare le pagine Facebook dei due gruppi www.facebook.com/Esperantoproject e www.facebook.com/The-Axer-D-xR-432531253588320


Commenti

commenti