L’associazione Karate Difesa Personale Borgaro va a Palazzo Civico


Nel tardo pomeriggio di ieri, giovedì 21 febbraio, il Sindaco ha accolto gli atleti e il loro allenatore Andrea Rapisanda per gli ottimi risultati ottenuti in questi ultimi anni di attività.

di Giada Rapa

Borgaro – Continua l’impegno dell’amministrazione comunale nel cercare di valorizzare le realtà sportive del territorio. Il tardo pomeriggio di ieri, giovedì 21 febbraio, ha visto come protagonisti gli atleti della Karate Difesa Personale Borgaro, che dallo scorso anno ha iniziato a partecipare a diverse gare, ottenendo ottimi risultati. Solo in questo 2019, con la 1a Tappa del Campionato Regionale CSEN svoltasi domenica 17 febbraio, sono già otto le medaglie conquistate e il numero è sicuramente destinato a crescere.

Un risultato inaspettato anche per lo stesso allenatore, Andrea Rapisanda. “Abbiamo iniziato a fare delle gare solamente l’anno scorso, sia nel Kata che nel Kumite. Al di là dei risultati ottenuti, non mi attendevo così tanta passione e dedizione. Sono contento non soltanto per le medaglie, ma soprattutto perché si è formato un bel gruppo coeso, formato da soggetti di tutte le età”. E guardando questi atleti, si ha effettivamente la certezza che il karate sia uno sport completo senza limiti di età. “Nello sport soprattutto i ragazzi e le ragazze trovano un modo per prepararsi alla vita, affrontando gioie e dolori e apprendendo la disciplina. Voi tutti portate il nome della nostra città in giro per l’Italia: oggi vogliamo riconoscervelo chiedendovi anche di continuare su questa strada” ha commentato il Sindaco Claudio Gambino, che ha consegnato una coppa a ciascuno degli atleti insieme all’assessore Fabrizio Chiancone.

Nell’ordine sono stati premiati, oltre all’allenatore Rapisanda, Rita Aquilante, Pier Sereno Bosco, Elena Cattaneo, Mara Greceanu, Gabriele Nepote Fus, Victoria Paratore e Marika Falciano.


Commenti

commenti