SullaScia.net: un giornale sempre più letto


Sono più di 73.000 le persone che nel corso del 2018 si sono collegate al sito web del giornale per leggere almeno un articolo.

di Marco Cavicchioli

Tanto per dare un’idea, i residenti di Borgaro sono oramai meno di 12.000, quelli di Caselle meno di 14.000 e quelli di Mappano poco più di 7.000: in totale pertanto i visitatori del sito del giornale sono stati più del doppio della somma di tutti gli abitanti dei tre centri, località principalmente trattate dalla testata. Questo è dovuto al fatto che sono state molte anche le persone che si sono collegate da Torino, Cirié, San Maurizio Canavese, San Francesco al Campo o da altri paesi dell’area Nord-Est della Città Metropolitana. Parecchi lettori sono tornati sul sito più volte per leggere diversi articoli, e molti sono anche quelli che hanno letto gli articoli sulla pagina Facebook, che oramai ha raggiunto quasi i 3.000 follower. Sono stati anche diversi gli utenti i che hanno trovato il sito tra le fonti citate da Google News: è sufficiente ad esempio cercare “Borgaro” su Google, nella sezione delle notizie, per trovare spesso gli articoli di SullaScia.net.

In totale in dodici mesi sono stati più di seicento gli articoli pubblicati sul sito, con un ritmo di quasi due al giorno, compresi giorni festivi e mesi estivi. Le notizie più lette sono state quelle relative alle due Fiere di Borgaro di maggio e settembre, quelle della morte di Leonardo Carpinteri e Vincenzo Barrea, quella della pensione della storica parrucchiera Fiorella, e quelle relative alle aperture di nuovi negozi a Borgaro e Caselle.

Tranne alcuni picchi di visite dovuti a singole notizie di grande interesse, il traffico sul sito è stato abbastanza costante nel corso dei mesi, cosa che induce a pensare che oramai i lettori di SullaScia.net siano lettori abituali, che frequentano il sito con una certa continuità. Lo testimonia anche l’elevato tasso di interazione delle notizie su Facebook, che raccolgono sempre like o commenti, in alcuni casi anche a centinaia o addirittura migliaia.

Insomma, da maggio 2015, quando furono pubblicati i primi articoli sul sito web di SullaScia.net, ormai i lettori di Borgaro, Caselle e Mappano si sono abituati a leggere le notizie del territorio, e lo fanno con una certa continuità, non solamente da questi tre paesi. Possiamo quindi affermare che SullaScia.net sia diventata una delle fonti di informazione di riferimento per questa area, anche e soprattutto online.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio