Borgaro: “R-Estate all’Aperto” con le Officine Teatrali


Il progetto, promosso dai ragazzi di Noteateatro, ha riaperto le porte del vecchio oratorio Don Banche, abbandonato da anni e molto caro a tanti cittadini.

di Giada Rapa

Per molte generazioni ha rappresentato un vero e proprio luogo di socializzazione e divertimento, ma anche di crescita personale e di acquisizione di valori importanti. Stiamo parlando del vecchio oratorio don Banche situato in vicolo Parrocchiale 10, nel cuore del Centro Storico della città, ormai abbandonato a se stesso da circa 6 anni.

Eppure quei locali avevano ancora tanto da dare, tornando a essere un punto di incontro per i giovani e per le famiglie, soprattutto dopo questo periodo molto particolare, segnato dall’emergenza sanitaria. E proprio da questa consapevolezza l’oratorio è diventato Officine Teatrali, con la nascita del progetto “R-Estate all’Aperto”, promosso dai ragazzi dell’associazione culturale Noteateatro. Mesi di duro lavoro -anche solo per il taglio dell’erba- per creare un’area accogliente, dare una nuova linfa alla comunità e ripartire nel pieno rispetto delle normative anti-CoVid. “Per molti borgaresi questo non sono soltanto quattro mura -spiega Stefano Stopazzola, regista e anima di Noteatreato- ma rappresenta il luogo in cui hanno trascorso parte della propria vita. Ma a muoverci non è stato soltanto il lato sentimentale: è stata soprattutto la voglia di rimetterci in gioco, di aiutare, nel nostro piccolo, un settore fortemente danneggiato dalla pandemia, ovvero quello dello spettacolo”.

L’idea si è rivelata vincente, perché il weekend di esordio -fatta eccezione per la serata di domenica, dove il meteo non ha aiutato i ragazzi- ha avuto un buon riscontro da parte dei cittadini, soprattutto il sabato sera. Gli spettacoli continueranno fino al 1° agosto, tutte le settimane dal venerdì alla domenica, in un ricco programma che offre musica lounge dal vivo, improvvisazione teatrale, concerti rock, aperitivi con accompagnamento di arpa celtica e violino. Senza dimenticare le serate open bar. Insomma, un programma decisamente variegato che sicuramente saprà incontrare i gusti di tutti. Per passare un momento in famiglia o con gli amici, adesso che le normative si sono fatte meno stringenti.

L’ingresso è libero, ma per coloro che preferiscono prenotare, o semplicemente richiedere informazioni, è possibile contattare il numero 351/5668336.


Commenti

commenti