Scuola di Podismo: la Venturoli di Borgaro torna in pista


Con l’ingresso del Piemonte in zona arancione è possibile riprendere le attività sportive organizzate all’aperto. Il circuito Pietro Mennea torna a ripopolarsi di giovanissimi runner.

dalla Redazione

LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE di marzo di Sullascia.net

“Questa pandemia è un disastro anche per lo sport e per tutte le società che operano a vari livelli in questo settore”. Gennaro “Genny” Sorrentino, uno dei responsabili della Scuola di Podismo di Borgaro, promossa dalla società Venturoli, è realistico e lapidario nel raccontare dal suo punto di vista il difficile momento che il mondo sportivo sta vivendo da oltre un anno.

“Ci sono momenti in cui subentra un po’ di scoramento e amarezza, ma il nostro impegno è quello di non mollare”

Gennaro “”Genny” Sorrentino

“Dopo la sospensione della stagione agonistica 2020, e di conseguenza degli allenamenti dei bambini e dei ragazzi, un po’ di luce si era iniziata a vedere all’inizio del 2021, con la ripresa delle attività, nel rispetto dei protocolli anti covid vigenti in materia. Le iscrizioni stavano segnando un’ottima presenza di bambini tra i 6 e i 10 anni, forse mai così numerosi, che però fanno da controaltare all’abbandono, in parte fisiologico, dei ragazzi in fase adolescenziale. Era bello rivedere la pista Mennea di via Bertino nuovamente invasa di rosso e bianco (i colori sociali della Venturoli, ndr), ma poi a inizio marzo è arrivato nuovamente lo stop e abbiamo dovuto bloccare tutto“.

Un danno per la società, non solo economico, ma un danno anche per i piccoli runner, privati una volta di più di quella valvola di sfogo che è lo sport. Per non parlare dell’aspetto legato alla socializzazione. Ma Sorrentino vede il bicchiere mezzo pieno, anche alla luce della nuova ripresa dell’attività della scuola. “E’ naturale – aggiunge – che ci sono momenti in cui subentra un po’ di scoramento e amarezza, ma il nostro impegno è quello di non mollare, aspettare tempi migliori e sperare di non interrompere nuovamente gli allenamenti“. E continuare a vedere il panorama rosso e bianco.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio