Caselle: si conclude il ciclo di conferenze “Ricordare è Dovere”


L’ultimo appuntamento, previsto per stasera venerdì 8 febbraio, parlerà dello “Yad Vashem e il Tribunale dei Giusti”.

di Giada Rapa

Caselle – Si conclude questa sera, venerdì 8 febbraio, il ciclo di incontri organizzati in occasione della Giornata della Memoria grazie alla collaborazione congiunta dell’amministrazione comunale e della Biblioteca civica, soprattutto nella persona della responsabile Tiziana Ferrettino. L’ultimo appuntamento è per le ore 20.30 presso la sala consiliare e si parlerà dello “Yad Vashem e il Tribunale dei Giusti”.

Lo Yad Vashem, l’Ente Nazionale per la Memoria della Shoah istituito nel 1953 con un atto del Parlamento Israeliano, ha il compito di documentare e tramandare la storia del popolo ebraico durante la Shoah, preservando la memoria di ognuna delle sei milioni di vittime, nonché di ricordare i Giusti fra le Nazioni, che rischiarono le loro vite per aiutare gli ebrei durante quel terribile periodo storico. Chi viene riconosciuto Giusto tra le Nazioni viene insignito di una speciale medaglia con inciso il suo nome, riceve un certificato d’onore e il privilegio di vedere il proprio nome aggiunto agli altri presenti nel Giardino dei Giusti presso il museo Yad Vashem a Gerusalemme.

A trattare l’argomento sarà Davide Aimonetto, insegnante della scuola primaria, giornalista e storico. Oltre alla sua attività didattica, Aimonetto promuove convegni e corsi di aggiornamento dedicati alla Shoah e alla trasmissione della Memoria. Per il lavoro svolto in questo campo, ha conseguito il titolo di graduate allo Yad Vashem di Gerusalemme, presso la Scuola Internazionale di Studi sulla Shoah.


Commenti

commenti