Ciriè: sabato 6 luglio, una Notte Bianca all’insegna del divertimento e dello shopping


Animazione, divertimento e musica per tutti nelle diverse zone cittadine, a iniziare dal centro storico per passare a Viale Martiri e all’Area Remmert,  a partire 18 e fino a notte inoltrata.

La Notte Bianca 2019  si prospetta particolarmente ricca e variegata, confermando così la qualità di questa manifestazione, entrata ormai nella tradizione dell’estate ciriacese, anche grazie alle tante iniziative messe in campo per far sì che i sempre numerosissimi visitatori possano trascorrere a Cirié una piacevole serata estiva, abbinando lo svago e il divertimento con lo shopping dei primi saldi estivi, nella bella cornice del centro commerciale naturale.

Area Piazza Castello – La Notte Bianca inizia alle 18 con animazioni studiate per i più piccoli: giochi didattici educativi,  dimostrazioni di giocoleria e circo di strada.

Area via Vittorio Emanuele – Nello spazio antistante la Chiesa di San Giuseppe, concerti live di musica pop e rock, e lungo via Vittorio Emanuele coinvolgenti esibizioni di ballo e flash mob. In prossimità dell’incrocio con via Sismonda, cover band di Vasco Rossi e, in prossimità di via Macario, musica live di genere vario.

Area Loreto – Esibizioni di danza sul palco davanti alla Chiesa di Loreto.

Area Remmert – Presso la tensostruttura, musica live e dj set.

Area Corso e Viale Martiri Libertà – Spettacoli di cabaret e, a seguire, musica dal vivo e dj set. Esibizioni sportive proposte dalle realtà associative ciriacesi.  All’interno di un pullman riadattato a sede di mostra, l’associazione Opera presenta le immagini più belle delle ultime edizioni di Lunathica, in un’area nella quale si svolgeranno improvvisazioni teatrali e momenti di teatro di strada.

Area Piazza San Giovanni – Tanta musica, e un coinvolgente spettacolo a sorpresa…

Per le vie del centro – Animazioni musicali itineranti. In tutto il centro cittadino saranno inoltre tante e diversificate le iniziative promosse in autonomia dagli esercizi commerciali e dagli esercizi pubblici.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio