Donne nella microfinanza: come sviluppare esperienze concrete per le categorie a rischio


11250616_869907436413692_906526127906885433_nCASELLE – Nel primo incontro si è discusso del mondo femminile e dei suoi punti deboli. Un progetto di sensibilizzazione per tentare di sviluppare esperienze vere sul territorio. Martedì 14 luglio secondo incontro, ore 18 Palazzo Mosca.

di Dario De Vecchis

Un interessante incontro tematico quello organizzato martedì 7 luglio dal comune di Caselle presso la sala consiliare di Palazzo Mosca dal titolo “Donne nella Microfinanza”. Alla presenza del sindaco Luca Baracco e dell’assessore al lavoro e pari opportunità Angela Grimaldi con la partecipazione di Patricia Pulido. Un tema importante non molto conosciuto e che riguarda il mondo femminile. Le categorie a rischio sono microimprese, lavoratori atipici e nuove partite Iva, donne soprattutto se sole con figli e che hanno perso il lavoro in età matura. Questo incontro fa parte di un percorso che il comune di Caselle ha iniziato l’8 marzo e si prefissa anche l’istituzione della figura del consulente di parità già presente a Torino per aiutare le donne in difficoltà.

L’incontro di palazzo Mosca è stato realizzato per sensibilizzazione sul tema della Microfinanza e tentare di far partire una esperienza concreta nel territorio a partire da Caselle come premesso dall’assessore Grimaldi nella sua introduzione e sviluppato nel suo appassionato intervento dalla esperta nel settore Patricia Pulido. Non ha nascosto le difficoltà Pulido ma ha anche spinto a credere in questi progetti che possono vedere al centro la creatività e la determinazione delle donne che hanno voglia di mettersi in gioco.


Commenti

commenti