La Croce Verde tra uova di Pasqua e cioccolatini


La sezione Borgaro-Caselle è scesa in piazza per raccogliere fondi a sostegno dei progetti di Teleassistenza e Telesoccorso della Croce Verde di Torino.

di Giada Rapa

Borgaro/Torino – “In occasione dei 110 anni dalla nascita della Croce Verde di Torino, il direttivo ha deciso di festeggiare facendo del bene, dando soccorso alle persone meno abbienti”. Spiega così Luciano De Matteis, consigliere dell’associazione, la racconta fondi che ha coinvolto anche la sezione Borgaro-Caselle portando alcuni volontari e il responsabile del gruppo, Fabio Busato, in piazzale Grande Torino durante il sabato mercatale. Questi ultimi, insieme alle Dame Patronesse, hanno distribuito uova e ovetti di cioccolato a fronte di un contributo di 8 euro per finanziare il progetto di 5 postazioni gratuite di Teleassistenza e Telesoccorso.

Gli interventi sono rivolto agli anziani soli che appartengono alle fasce deboli e che verranno segnalati dal Comune di appartenenza alla Croce Verde. I volontari, insieme ad associazioni specializzate, come il Consorzio Piemonte Emergenza, garantiranno compagnia giornaliera attraverso quella che viene definita “telefonata di cortesia” e aiuto immediato in caso di malore. Il servizio sarà attuato tramite collegamento telefonico, per ognuno degli utenti e con un apposito apparecchio viva-voce, a una centrale operativa disponibile tutti i giorni dell’anno 24 ore su 24. Chi lo desidera può ancora acquistare le uova di Pasqua solidali domenica 9 aprile, quando i volontari della croce Verde di Torino saranno presenti in Piazza San Carlo.


Commenti

commenti