Borgaro: tornate a casa le famiglie di via Spagna


Riaperto al traffico anche il tratto stradale chiuso dalla sera del 26 giugno. Ora si attendono i risultati dei periti di parte.

di Giada Rapa

Borgaro – Si è conclusa in tempi piuttosto brevi la brutta vicenda delle 12 famiglie evacuate dalla palazzina di via Spagna 5 a causa di una profonda crepa e del successivo crollo del paramano esterno dell’edificio che per alcuni giorni ha fatto temere il peggio. Come ricorderete, la disavventura è iniziata all’incirca verso le ore 20 di lunedì 26 giugno, quando carabinieri e Vigili del Fuoco sono stati allertati da un abitante dello stabile per la caduta sospetta di calcinacci dalla facciata laterale dell’abitato. Sul posto, oltre alle forze dell’ordine è prontamente intervenuto anche il Sindaco Claudio Gambino, il quale ha firmato un’ordinanza di evacuazione immediata del palazzo e la chiusura della strada alla normale viabilità. I residenti in questione, in parte sono stati accolti da amici e parenti, altri invece sono stati alloggiati presso una struttura ricettiva borgarese.

Sebbene nella stessa notte parte del rivestimento esterno sia crollato, i primi rilievi svolti nella giornata del 27 giugno da un ingegnere nominato dall’amministratore dello stabile  hanno escludevano la possibilità di un danno strutturale. Un’analisi di agibilità che inizialmente ha permesso il rientro nelle proprie abitazioni  di 6 famiglie – quelle con gli appartamenti situati sul lato di via Italia, con il divieto, però, di utilizzo del gas.

A poco più di una settimana dall’evento, anche le altre 6 famiglie – quelle sul lato via Cirié – sono rientrate nelle rispettive abitazioni e il tratto viario è stato riaperto alla circolazione stradale nella mattinata di lunedì 3 luglio, dal momento che la facciata esterna dove si è verificato la caduta del paramano è stata messa in sicurezza con l’allestimento di un ponteggio. Ora, attraverso i periti e lo studio dei tecnici, si cercheranno di accertare le cause che hanno portato al cedimento.


Commenti

commenti