Borgaro che corre: Memorial De Santo, solidarietà e ricordo non si fermano mai


Oltre 2 mila i partecipanti alla sesta edizione della manifestazione podistica che si è svolta nella mattinata di ieri, domenica 11 novembre. Come sempre, tutto il ricavato sarà devoluto all’UGI, l’Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini.

di Giada Rapa

Borgaro – L’ultimo conteggio nella serata di sabato 10 novembre segnata circa 1.700 partecipanti. Ma domenica 11 novembre ai nastri di partenza erano molti, molti di più, oltre 2 mila (i numeri precisi saranno disponibili in settimana). Il maltempo dei giorni precedenti e una fastidiosa pioggerellina non hanno fermato la solidarietà e il desiderio di far sentire la propria vicinanza e il proprio affetto. Perché il Memorial Enzo De Santo è molto più di una semplice corsa podistica o di una camminata all’aria aperta: è un modo per ricordare un figlio scomparso troppo giovane, aiutando al contempo tutte quelle famiglie che si stanno trovando ad affrontare la stessa terribile situazione. Come sempre, infatti, i fondi raccolti andranno all’UGI, Unione Genitori Italiani contro il tumore dei bambini.

Già dalle prime ore del mattino gruppi di persone hanno iniziato ad affollare i punti di iscrizione presenti in nei pressi della Piscina Comunale, sia per la gara competitiva che per la camminata ludico-motoria, decretando ulteriormente il successo della manifestazione. Soddisfatti, felici e un po’ commossi i genitori di Enzo, Raffaele De Santo e Diana Zoggia, quest’ultima anche Presidentessa dell’associazione In Ricordo di Enzo. Un dolore trasformato in qualcosa di meraviglioso, proprio come hanno ricordato, sul palco, l’assessore allo sport Fabrizio Chiancone e la Vicesindaco Federica Burdisso, che ha sottolineato anche la grande capacità di fare rete. Ogni anno, infatti, sono tantissimi i volontari e le associazioni che collaborano per la buona riuscita della “Corri & Cammina a Borgaro”. Quest’anno in modo particolare l’associazione Amici Campani, oltre a coadiuvare nella distribuzione del pacchi-gara, ha donato 200,00 euro che saranno poi devoluti all’UGI. Sul palco anche Massimo Giandinoto, in arte “Massy Runner”, giovane borgarese e atleta paralimpico.

Durante le premiazioni è anche stato effettuato il tradizionale lancio dei palloncini, quest’anno non solo per Enzo De Santo, ma anche per Enzo Biolcati, Gianluca e Paola, amici e volontari scomparsi negli ultimi due anni. Un gesto simbolico, ma ricco di emozione, per far arrivare in cielo un po’ di colore in memoria di queste persone speciali, volate via troppo presto. E se oggi cala il sipario sull’edizione 2018, da domani si riparte per iniziare a organizzare il Memorial per il prossimo anno. Perché la solidarietà e il ricordo non si fermano mai.


Commenti

commenti