Borgaro: in tanti per l’ultimo saluto a Leo


Si sono stamattina i funerali del Presidente dell’associazione Socio Culturale Sicilia, Leonardo Carpinteri, scomparso per un brutto male a 68 anni.

di Giada Rapa

Borgaro – Sono stati davvero in tanti i borgaresi e non che  hanno voluto stringersi intorno alla famiglia e dare un ultimo saluto a Leonardo Carpinteri: non solo i rappresentanti delle associazioni regionali locali, ma anche quelli delle associazioni siciliane di tutto il Piemonte. E poi ancora il Gruppo degli Alpini, di cui era stato membro e che gli ha dedicato la Preghiera dell’Alpino, ma soprattutto tanti amici, colpiti da quel suo modo di fare sempre allegro e sorridente. Leonardo, che veniva chiamato affettuosamente Leo e che nella sua vita è stato un leone. Proprio come ha ricordato la famiglia e come aveva detto il Sindaco Claudio Gambino alla fine del 2016 durante la presentazione dello spettacolo U Ruffiano, quando Carpinteri sembrava guarito dal male che lo aveva afflitto. “Dobbiamo credere nella ricerca perché oggi è possibile vincere” erano state le sue parole, piene di commozione. Ma purtroppo la malattia si è ripresentata e questa volta non ha lasciato scampo. “Con Leo se ne va un pezzo di storia di Borgaro” ha commentato il primo cittadino ricordando che Leo era stato il suo Mister da ragazzo.

Era nato il 7 novembre 1949, a Trapani, ed era fiero delle sue origini siciliane. Giunto in giovane età a Borgaro, nel ‘63 aveva iniziato a lavorare come lavapiatti presso la trattoria della stazione di via Diaz, poi era diventato il postino del paese: un ruolo in cui ancora molti lo ricordano. Leo ha anche avuto un passato calcistico, avendo allenato per qualche anno la squadra del Real Borgaro e uno in politica, da consigliere comunale e assessore all’Ambiente, dedicandosi sempre al bene della città. Era sempre gentile, disponibile, e sapeva regalare un sorriso e una buona parola a tutti. Anche nell’ultimo periodo, ormai ricoverato in ospedale, a chi comunicava con lui tramite Facebook o Whatsapp, rispondeva in modo cordiale, augurando un buon 2018. Come sottolineato durante la cerimonia funebre, officiata dal Viceparroco di Borgaro, don Cristian, sicuramente Leonardo resterà nella memoria di molti.


Commenti

commenti