Festa dell’Unità Nazionale: luoghi e orari delle celebrazioni nei comuni di zona


I primi a dare il via alla ricorrenza saranno Borgaro e Ciriè, a partire dalle ore 17.45 di sabato 3 novembre. Domenica 4 novembre, seguiranno Caselle, dalle ore 9.30, San Maurizio Canavese dalle 10 e Mappano dalle 11.

dalla Redazione

Si avvicina il 4 novembre, ricorrenza che celebra le Forze Armate, l’Unità Nazionale e i Caduti di Tutte le Guerre, che quest’anno ricorda anche il centenario dalla conclusione della Prima Guerra Mondiale.

BORGARO – I primi a celebrare la giornata saranno i cittadini borgaresi. Quest’anno infatti il Gruppo Alpini locale, su indicazione dell’ANA, ha proposto all’amministrazione comunale di effettuare la manifestazione all’imbrunire, nella sera del 3 novembre. Una data scelta non a caso, dato che il 3 novembre 1918 a Villa Giusti, vicino Padova, Italia e Austria-Ungheria firmarono l’armistizio che faceva terminare la Prima Guerra Mondiale tra i due Paesi. La commemorazione partirà alle 17.45, con ritrovo in piazza della Repubblica e proseguirà con l’alzabandiera alle ore 18 per proseguire al Monumento ai Caduti in via Settimo. Qui il Monumento illuminato e adornato con il rivestimento tricolore, con gli alpini che leggeranno una lettera del Presidente Nazionale Ana e i Bersaglieri inviteranno a ricordare chi ha dato la vita per la Patria con la “Preghiera del Caduto”. Non mancherà un omaggio floreale. Alle 18.30, il corteo proseguirà per il cimitero, dove verrà deposta una corona presso il Mausoleo.

CIRIE’ – La festa inizia sabato 3 novembre, alle ore 19, quando il gruppo ANA deporrà una corona e renderà omaggio ai Caduti presso la Lapide del cortile di Palazzo D’Oria. Nella giornata di domenica 4 novembre, le celebrazioni ufficiali  inizieranno con  il raduno delle autorità presso il cortile di Palazzo D’Oria, alle 9.30,  con successiva partenza del corteo verso il Parco della Rimembranza, dove all’Alzabandiera farà seguito un momento di preghiera per i caduti di tutte le guerre. Verrà quindi reso omaggio al Monumento delle Penne Mozze, al Sacrario dei Caduti di tutte le guerre e ai cippi dei Caduti Senza Croce e delle Famiglie Ciriacesi Internati e Dispersi in Guerra. Il corteo proseguirà per piazzetta XXV Aprile, dove verrà reso omaggio al Cippo dei Martiri della Libertà, per poi spostarsi in Piazza D’Oria presso il Monumento dei Caduti dove si terrà l’orazione ufficiale delle autorità. Concluderà la mattinata, accompagnata dalla presenza della Filarmonica Devesina, un ricevimento per gli intervenuti presso Villa Remmert. In tale occasione sarà possibile visitare la mostra “100 anni dalla fine della Prima Guerra Mondiale”, realizzata dall’associazione A.I.R.E. in collaborazione con l’associazione Culturale Ars et Labor con  il patrocinio della Città di Cirié. La mostra rimarrà aperta tutti i pomeriggi, fino a domenica 4, dalle 15 alle 18.  Le celebrazioni si concluderanno in serata presso la tensostruttura in Area Remmert con I Music Piemonteis che proporranno uno spettacolo teatrale e musicale, ad ingresso libero, dal titolo “La Grande Guerra”.

CASELLE – Prevista per domenica 4 novembre, a partire dalle ore 9.30 con ritrovo in piazza Boschiassi, la celebrazione per la città dell’aeroporto. Il corteo inizierà la sua marcia alle 9.45, diramandosi per via Guibert, via Mazzini, via Torino e Piazza Europa. Qui verrà posata la corona e si svolgeranno le orazioni ufficiali. Il corteo ripartirà poi verso il cimitero di via Leinì, dove all’incirca verso le 10.30 verrà deposto un omaggio floreale al cippo dei Caduti Senza Croce.

SAN MAURIZIO CANAVESE – Il ritrovo è previsto alle ore 10 di fronte alla Chiesa Vecchia del Cimitero. Seguiranno la messa e, alle 11.30, il corteo si recherà presso Palazzo Civico, dove sarà scoperto il rinnovato Monumento ai Caduti posto al centro dei giardini del municipio, uno dei siti simbolo della storia e della memoria del Comune, interamente restaurato nel corso dell’ultimo anno per iniziativa del Comune e dell’Associazione Amici di San Maurizio. La mattinata si chiuderà con la consegna ai coscritti del testo della Costituzione italiana, degli Statuti del Comune e della Regione Piemonte, della bandiera tricolore e del distintivo con il logo del Comune.

MAPPANO – Per il neo Comune, invece, il ritrovo è alle ore 11 presso il Monumento ai Caduti situato in via Generale dalla Chiesa, dove verrà deposta una corona in omaggio ai Caduti di Tutte le Guerre.

 


Commenti

commenti