A Borgaro e Caselle arriva lo spettacolo “Shalom Aleikhem!”


La rappresentazione teatrale, curata dall’associazione it.ART, è liberamente ispirata alla figura di Giuseppe Jona, Presidente della Comunità Ebraica di Venezia, che si tolse la vita per non consegnare alla Gestapo la lista dei suoi concittadini.

di
Giada Rapa

Stasera, giovedì 24 gennaio presso la sala polivalente di Cascina Nuova a Borgaro e sabato 26 gennaio presso la sala Fratelli Cervi di Caselle -in entrambi i casi a partire dalle ore 21– andrà in scena la rappresentazione teatrale “Shalom Aleikheim”, il cui titolo significa che la pace sia su di voi. L’opera, portata in scena dall’associazione it.ART, è liberamente ispirata alla figura di Giuseppe Jona, Presidente della Comunità Ebraica di Venezia, che durante il secondo conflitto mondiale preferì suicidarsi pur di non consegnare alla Gestapo la lista dei suoi concittadini.

“La figura di Giuseppe Jona è stata una scoperta quasi casuale -racconta Fabrizio Frassa, regista dello spettacolo- ed è legata a un episodio piuttosto toccante. Il nostro spettacolo punta su un aspetto individuale, soprattutto per ricordare al pubblico che stiamo parlando di una persona realmente esistita. Jona era un italiano, un veneziano. Non dobbiamo correre il rischio di pensare che il dramma dell’Olocausto sia qualcosa che è capitato agli altri”.

L’opera, interpretata da Simona De Vizia e Livio Vaschetto, è stata selezionata dalla Commissione Giudicatrice del Concorso “Moncalieri OFF 2015” e, già nel 2013, è andata in scena a Venezia al Teatro Goldoni, ospite della città serenissima e della Comunità Ebraica, in occasione delle celebrazioni della Giornata della Memoria. La scenografia di “Shalom Aleikhem” è curata da Franca Battistella, mentre alle luci e suoni c’è Federica Frassa.


Commenti

commenti