Ancora medaglie per la Karate Difesa Personale Borgaro e Caselle


I membri dell’associazione si sono distinti per “capacità, determinazione e correttezza” in occasione della Coppa Italia di Karate svoltasi al Palaterme di Montecatini a fine aprile.

di Giada Rapa

L’ultimo weekend di aprile, al Palaterme di Montecatini si è svolta la Coppa Italia di Karate CSEN/CONI. Tra i 1.500 atleti iscritti e le 153 società provenienti da tutte le Regioni d’Italia, si è distinta la Karate Difesa Personale Borgaro e Caselle, che ha conquistato 2 medaglie d’oro e 2 d’argento.

“È stata un’esperienza semplicemente emozionante! Ci siamo distinti, come sempre, per capacità, determinazione e correttezza”, ha commentato il Maestro Andrea Rapisanda, che, con il suo gruppo di atleti, continua a farsi conoscere anche fuori dai confini regionali. Rita Aquilante ed Elena Cattaneo, insieme allo stesso Rapisanda, hanno dato il loro meglio sia nella prova di Kata – sequenze di tecniche alla massima potenza e rapidità, codificate, che simulano combattimenti contro avversari immaginari- che di Kumite -combattimento: la prima medaglia d’argento è arrivata per Rapisanda nel Kumite, la seconda con Rita Aquilante nel Kata. Della borgarese Aquilante è anche la medaglia d’oro della Coppa Italia, ottenuta in finale 4-0. Sul gradino più alto del podio anche Elena Cattaneo, che ha conquistato un’altra finale per 5-1.

“Questo secondo anno di gare e questa seconda prova di livello Nazionale, hanno fatto in modo di far crescere ancor di più quel sentimento di appartenenza al team. Questo 2019 è iniziato con quattro gare di livello Regionale, nel quale sono stati coinvolti, oltre agli adulti di Borgaro, anche i piccoli samurai e i ragazzi di Caselle, con eccellenti risultati. Affrontiamo le sfide provandoci e riprovandoci sempre, non mollando mai, lavorando, impegnandoci costantemente, senza lasciarci piegare dalle piccole delusioni e senza lasciarci coinvolgere troppo dalle poche esaltazioni” ha spiegato Rapisanda, che promette presto il raggiungimento di nuovi obiettivi.


Commenti

commenti