Borgaro: il Consiglio Comunale ricorda Barrea


L’ex sindaco, scomparso improvvisamente la sera del 29 dicembre 2018, è stato commemorato poco prima dell’inizio della prima assise del 2019.

Il neo consigliere comunale Cosimo Malvindi

di Giada Rapa

Borgaro – C’è stata grande commozione all’inizio del primo Consiglio Comunale del 2019. Membri di maggioranza e opposizione si sono infatti uniti per commemorare Vincenzo Barrea, consigliere ed ex Sindaco scomparso improvvisamente all’età di 52 anni la sera del 29 dicembre 2018.

La prima a prendere la parola è stata la Presidente del Consiglio Comunale, Maria Mainini, seguita dal ricordo del capogruppo di maggioranza Giuseppe Ponchione e dall’assessore Gianluigi Casotti. Tutti a ricordare il politico, l’amministratore, ma soprattutto l’amico, l’uomo. La “presenza rassicurante e per alcuni avversari forse faticosa, che non si è mai sottratto a dibattiti accesi, ma sempre nel rispetto reciproco”. Hanno poi parlato Federica Burdisso e Fabrizio Chiancone, i “suoi” giovani, quei ragazzi per il quale era un mentore. “Ci hai fatto crescere, ci hai permesso di sbagliare, ci hai affidato la tua città. Hai dato tanto alla politica, ma la politica non è stata altrettanto generosa con te”.

E poi l’assessora Marcella Maurin, l’assessore Luigi Spinelli, la consigliera Fabiana Cescon -“In un Consiglio incentrato sul Bilancio è impossibile non pensare al tuo intervento deciso e rigoroso”- e il consigliere Franco Marino. L’ultimo ricordo è stato affidato al sindaco Claudio Gambino. “Una delle cose più chiare che emergono è che tutti noi gli dobbiamo qualcosa. Oggi ci sentiamo più soli, politicamente parlando sulla carta siamo più deboli. Ma quando il gioco si fa duro, bisogna agire in gruppo. Vincenzo era un maestro, un modello, oltre che un amico. Una delle cose che mi porterò dentro per sempre è stata la sua capacità a fare un passo di lato quando sono diventato Sindaco. Vincenzo lascia un posto vuoto, ma il nostro cuore e le nostre teste piene di ricordi e insegnamenti”.

Non solo la maggioranza, anche l’opposizione ha deciso di dedicare alcune parole a Barrea. “Politicamente parlando era un nemico da apprezzare” ha commentato Cinzia Tortola, consigliera del Movimento 5 Stelle, mentre la consigliera del Gruppo Latella Cristiana Sciandra ha ricordato come i due siano sempre stati nemici a livello politico, ma riconoscendo il valore dell’avversario. “Borgaro ha perso tanto”. Parole poi riprese successivamente da Marco Latella, giunto in ritardo per motivi lavorativi.

Al posto di Vincenzo Barrea, nel Consiglio Comunale, entra Cosimo Malvindi. “Subentrare è la parola giusta -ha commentato Malvindi prendendo posto tra i banchi- perché non si potrà mai sostituire Vincenzo”. Nel corso dell’assise i membri sono anche stati chiamati a votare la sostituzione del rappresentante del comune di Borgaro all’interno del Consiglio dell’Unione NET. Per coerenza riguardo l’opinione generale sull’Unione dei Comuni i consiglieri del Gruppo Latella si sono astenuti dalla votazione. Il Consiglio ha quindi eletto la consigliera Fabiana Cescon, con 10 preferenze su 13.


Commenti

commenti