Borgaro: il Comandante di Polizia Locale saluta e va in Città Metropolitana


Dopo quasi 3 anni e mezzo di servizio sul territorio, Massimo Linarello è ora il primo Comandante Metropolitano, organo istituito a ottobre del 2019.

Massimo Linarello (a destra)

dalla Redazione

Aveva iniziato il suo impiego come Comandante a Borgaro all’inizio del 2017, dopo aver prestato servizio -in ordine cronologico- a Valenza, Perugia e Ciriè. E pochi giorni fa il 44enne Massimo Linarello, laureato in giurisprudenza, ha preso servizio in Corso Inghilterra 7 a Torino, diventando il primo Comandante della Polizia Locale Metropolitana, corpo istituito verso la fine dello scorso anno al fine di educare, prevenire, contrastare e reprimere i comportamenti previsti e puniti dalle leggi in vigore, Per la prossima settimana è previsto un incontro tra Linarello e la Sindaca Metropolitana Chiara Appendino, al termine del quale sarà diramato un comunicato che spiegherà meglio compiti e limiti di questo nuovo organo .

“Penso che sia un miglioramento di carriera meritato, viste le capacità tecniche che ha mostrato il Comandante Linarello. Un incarico prestigioso che Massimo sarà ricoprire al meglio con capacità e professionalità” ha commentato il Sindaco di Borgaro Claudio Gambino, la cui città si trova ora sprovvista di un Comandante. Secondo alcune indiscrezioni, non ancora confermate, potrebbe arrivare temporaneamente un facente funzioni dal Comune di Caselle.

Di certo, Linarello lascia un Comando sfibrato e segnato da rapporti difficili e tesi tra agenti e Comandante stesso. Ricordiamo, infatti, gli scioperi di alcuni mesi fa indetti dal sindacato dei Vigili e che denunciavano un clima di lavoro pesante sia a livello operativo e sia a livello interpersonale,


Commenti

commenti