Borgaro: il Folklore Lucano raccoglie 456 euro


Le offerte della serata, svoltasi sabato 25 gennaio a Cascina Nuova, sono state devolute all’associazione In Ricordo di Enzo.

di Giada Rapa

Borgaro – Diversamente da quanto accaduto nelle edizioni precedenti, il quarto appuntamento con il Folklore Lucano non si è svolto nel periodo estivo, ma nella stagione invernale, per l’esattezza sabato 25 gennaio presso la Sala Polivalente di Cascina Nuova. Una serata di danze, musiche e tradizioni lucane per “riscoprire” la propria terra, con una componente benefica.

Poco prima dell’inizio e durante un breve intervallo, sono saliti sul palco il Presidente dell’associazione Lucani di Borgaro “Orazio Flacco”, Raffaele Terlizzi, e Diana Zoggia, mamma di Enzo De Santo e Presidente dell’associazione In Ricordo di Enzo. “Come sapete ogni anno l’associazione dei lucani organizza un evento le cui offerte vengono devolute in beneficienza. In questo caso abbiamo voluto aiutare l’associazione borgaree In Ricordo di Enzo, una bella realtà del nostro territorio” ha commentato Terlizzi, consegnando la cifra di 456 euro, raccolta dalle offerte dei presenti, mentre Zoggia ha ringraziato il Direttivo per l’opportunità data. Raffaele De Santo, papà di Enzo, ha inoltre omaggiato il Presidente Terlizzi del libro “Innamorarsi di una città: Matera” a cura di Giovanni Menon.

A presentare la serata è stata Maria Celano, Presidente dell’associazione culturale Magna Grecia Lucana, che ha anche ringraziato Terlizzi per il costante impegno nel portare avanti le tradizioni della propria terra. Tradizioni mantenute vive anche grazie al gruppo folkloristico de I Lucanti di Piossasco, “una grande famiglia che racconta uno spaccato del sud, non soltanto della lucania” come spiegato dalla capogruppo Luisa Arcomano. “Nel corso degli anni si sono uniti al nostro gruppo anche altre realtà regionali. Noi continuiamo a portare avanti queste tradizioni, forse appartenenti a un’epoca sicuramente più povera, ma dove c’era molta più ricchezza di relazioni sociali”.


Commenti

commenti