Borgaro: presentato a Villa Tapperelli il libro “Un Uomo Contro”


Il terzo romanzo di Franco Ferro, per anni socio della Banca del Tempo, tratta un argomento tristemente attuale: quello della violenza sulle donne.

dalla Redazione

Una piccola sveglia dal suono acuto, fatta suonare per due volte di seguito con un intervallo di 15 minuti. E quella che poteva sembrare una mancanza di rispetto verso il pubblico presente si è invece dimostrato un modo per trattare ulteriormente la tematica della violenza sulle donne. Secondo un rapporto -tutt’altro che incoraggiante- della Polizia di Stato, infatti, in Italia ogni 15 minuti una donna subisce un qualche tipo di violenza, per un totale di 88 vittime al giorno.

Una piccola digressione, quella che ha visto protagonisti Franco Ferro, autore del libro “Un Uomo Contro”, che tratta appunto il tema della violenza sulle donne e il direttore della nostra testata Giada Rapa, che si è occupata di intervistarlo. A promuovere la presentazione dell’opera, che si è tenuta qualche sera fa a Villa Tapparelli, è stata la Banca del Tempo di Borgaro, rappresentata dalla Presidente Maria Mainini, che si appresta a festeggiare i 10 anni di attività.

Nonostante l’argomento trattato con estrema sensibilità e delicatezza, Ferro ci tiene a sottolineare che il suo libro non è mosso da alcuna motivazione sociale, dal momento che “non vi è alcuna competenza per trattare un argomento così complesso”. Una pubblicazione che però ha al suo interno molteplici spunti di riflessione, tra cui quello di non girarsi mai dall’altra parte in caso di un soggetto vittima di violenza.

Tra il pubblico presente anche l’assessore alla Cultura Eugenio Bertuol e l’assessora all’Ambiente Fabiana Cescon. “Siete ancora un’associazione giovane -ha esordito Bertuol porgendo i suoi auguri alla Banca del Tempo- ma il mio invito è quello di tenere sempre le porte aperte e non accontentarsi mai di essere già un bel gruppo”.


Commenti

commenti