Circolo PD di Borgaro: sì alle primarie per il Comune di Torino


Il Partito Democratico nazionale sarebbe intenzionato a lavorare su una piattaforma al fine di premettere alla base di scegliere il candidato Sindaco del centro sinistra. Soddisfazione nel locale.

di Giada Rapa

Primarie sì, o Primarie no? Una decina di giorni fa il Partito Democratico nazionale ha aperto a questa possibilità -non solo per le elezioni nella città di Torino, ma anche per Bologna, Roma e Napoli– annunciando l’intenzione di lavorare a una piattaforma per permettere lo svolgimento on-line delle primarie per scegliere i candidati sindaci del centro sinistra. In teoria la piattaforma potrebbe essere disponibile entro la fine di febbraio, al fine di garantire tutti i canoni di sicurezza, di trasparenza e di non sofisticazione del voto.

“Prendiamo atto con soddisfazione della decisione presa dalla Direzione Nazionale” dichiarano il coordinatore del Circolo PD di Borgaro Antonio La Luna e la Presidente Maria Mangione. “Una decisione che sembrava abbandonata, ma che è stata fortunatamente ripresa anche se con notevole ritardo, segno che a Roma ogni tanto si ricordano anche delle periferie” continuano. “La scelta del candidato Sindaco per la città di Torino potrebbe sembrare di nessun interesse per comuni come il nostro, ma in realtà non è così. Borgaro infatti rientra nella Città Metropolitana, e non possiamo dimenticare che il Sindaco di Torino è anche Sindaco Metropolitano” sottolineano dal Circolo. “La nostra speranza è che, in una fase storica così travagliata, si possa identificare il miglior candidato che rappresenti la vera sinistra” concludono, assicurando che il Circolo si renderà disponibile per quelle che sono le proprie potenzialità.


Commenti

commenti