Mappano: festeggiamenti in forma ridotta per San Potito Martire


Domenica 31 gennaio si svolgerà soltanto la Santa Messa, celebrata presso la chiesa parrocchiale di Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù a partire dalle ore 10.

di Giada Rapa

Negli ultimi anni le celebrazioni per San Potito Martire hanno iniziato a diventare una vera e propria tradizione del panorama mappanese, ottenendo partecipazione e collaborazione da parte della popolazione, anche del capoluogo. A partire dal 2018, anno in cui l’associazione mappanese Amici di Ascoli Satriano Piemonte e Valle d’Aosta ha iniziato a proporre i festeggiamenti per il Santo, l’ultima settimana di gennaio è sempre stata costellata di molteplici appuntamenti, tra momenti conviviali e conferenze per far meglio conoscere a tutti la bellezza e le tradizioni di Ascoli Satriano e di San Potito stesso.

Questo 2021, a causa delle restrizioni causate dal Covid-19, i festeggiamenti si svolgeranno in una forma piuttosto ridotta, con la sola celebrazione della Santa Messa domenica 31 gennaio alle ore 10, presso la chiesa parrocchiale di Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù. “Purtroppo è un grande rammarico non poter organizzare altro, ma siamo consapevoli che il diffondersi del contagio deve essere limitato rispettando le disposizioni di chi è comandato a decidere” spiega il Direttivo dell’associazione, ringraziando anche i sindaci dei due comuni –Vincenzo Sarcone per Ascoli Satriano e Francesco Grassi per Mappano- per l’impegno dimostrato per scongiurare e arginare il contagio.

Nella speranza -e con l’aiuto di San Potito Martire- che il prossimo anno la situazione possa essere tornata alla normalità e permetta di festeggiare nuovamente con l’intera comunità.


Commenti

commenti