Borgaro: una seconda postazione Coripet per il riciclo della plastica


Dopo cinque mesi dall’installazione del primo macchinario in piazzale Grande Torino i numeri danno ragione alla scelta compiuta dall’amministrazione comunale. Che a breve installerà un altro eco-compattatore nella zona ovest della città.

di G. D’A.

“Sno circa 400 le famiglie che finora hanno aderito al progetto, ma il dato sorprendente è il numero di passaggi presso la macchina, che fino ad ora sono stati più di 6.000“. Molto soddisfatta l’assessora all’Ambiente del Comune di Borgaro, Fabiana Cescon, nel commentare i dati relativi ai primi 5 mesi dall’entrata in funzione dell’eco-compattatore Coripet per le bottiglie di plastica PET posizionato in piazzale Grande Torino.

“Dall’installazione del macchinario – aggiunge Cescon – sono state raccolte a fine settembre più di 221mila bottiglie e la raccolta differenziata è aumentata di 3 punti percentuali. Questo a testimonianza della lungimiranza che la nostra amministrazione ha avuto, andando incontro ad una precisa esigenza di recuperare quanta più plastica riciclabile, come è appunto il PET, e dare impulso alle buone pratiche di recupero e riciclo dei rifiuti riconoscendo allo stesso tempo uno sconto sulla TARI a coloro che avranno conferito un certo numero di bottiglie. Il risultato finora raggiunto è più che buono e rende orgogliosi del lavoro fatto. Essere nel consorzio di Bacino 16 il secondo comune più riciclone ci spinge a voler fare meglio. Anche per questo motivo abbiamo deciso di installare una seconda macchina, nella zona ovest della città”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio