Borgaro: gli appuntamenti per ricordare l’ex sindaco Vincenzo Barrea


A 5 anni dalla prematura scomparsa, il Circolo PD intitolerà a lui la sezione. Sabato 3 febbraio, invece, è stata organizzata una conferenza – con il patrocinio del comune di Borgaro e dell’Unione NET – per ricordarne la figura politica.

di Giada Rapa

Numero digitale di gennaio LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE

Aveva sicuramente i suoi difetti – del resto chi non li ha? – ma Vincenzo Barrea è sicuramente stato un uomo di grande preparazione amministrativa e politica. La notizia della sua prematura scomparsa, avvenuta a soli 52 anni nella sera del 29 dicembre 2018 a causa di un malore improvviso ha scosso non poco la città e oggi, a distanza di 5 anni, il ricordo dell’ex sindaco è ancora vivo in coloro che lo hanno conosciuto.

Tra questi, i membri del Circolo PD di Borgaro, dove Barrea militava, che ne ricordano “la lucidità e correttezza politica, la capacità di vedere una Borgaro futura, la costanza di spendersi sempre per il partito”. Tutte qualità che hanno portato gli iscritti, attualmente guidato dal coordinatore Antonio La Luna e dal presidente Tommaso Villani, di intitolare la sezione proprio a Barrea. Al momento non vi è ancora una data definitiva per la cerimonia, ma dovrebbe svolgersi indicativamente a marzo.

È invece fissata per il 3 febbraio, alle ore 10, la conferenza “Vincenzo Barrea: Sindaco di Unione” organizzata dalla Società Operaia di Mutuo Soccorso di Settimo e dalla Fondazione Pace Democrazia e Solidarietà con il patrocinio e il contributo del comune di Borgaro, dell’Unione NET e della Città Metropolitana di Torino, oltre a SMAT e Seta. L’incontro si terrà presso la sala congressi di via Lanzo 163: dopo i saluti istituzionali, si terrà una mattinata di riflessione e di confronto – moderata dal vicedirettore de La Stampa, Paolo Griseri – in merito all’attualità di provincie e di unioni metropolitane. A discutere sul tema saranno gli ex-sindaci fondatori dell’Unione NET, l’ex presidente della provincia Antonio Saitta e l’ex presidente del consiglio provinciale Sergio Bisacca.


Commenti

commenti