Borgaro: si cerca il sostegno delle imprese per il restauro della Chiesa dell’Assunta


In questi giorni i volontari del Comitato Pro Chiesa Centro Storico faranno visita alle principali imprese del territorio, auspicando anche il loro sostegno economico per l’intervento dell’importo complessivo di circa 45 mila euro.

dalla Redazione

SULLASCIA.NET NUMERO SOLO DIGITALE DI GIUGNO LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE

L’obiettivo del restauro della Cappella Birago – all’interno della Chiesa dell’Assunta di via Costituente o, più comunemente definita Chiesa “vecchia” – affiancato a quello di recupero dell’antica meridiana dipinta sulla casa parrocchiale è certamente ambizioso, soprattutto per l’importo complessivo di 45 mila euro.

Come comunicano con soddisfazione dai volontari, si è concluso in modo positivo l’iter di approvazione del progetto di restauro da parte della Curia Arcivescovile e della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Torino: il prossimo passaggio, a settembre, sarà la partecipazione al bando “Cantieri Diffusi” promosso dalla Fondazione CRT, per ottenere il finanziamento di una parte – 25 mila euro – dell’importo totale. Il rimanente importo di 20 mila euro sarà quindi a carico della comunità parrocchiale borgarese, per il cantiere che – affidato ad un’equipe di restauratori sotto la guida di Riccardo Moselli di Torino – salvo imprevisti partirà nella primavera del 2025.

“Il nostro scopo è quello di chiedere il sostegno di tutta la città, non solo dei parrocchiani, perché la Chiesa non è solo un luogo di culto, ma è anche il bene culturale più importante per il territorio comunale” commentano i volontari, che dopo i generosi contributi dei singoli cittadini e delle associazioni del territorio, intendono rivolgersi ora alle aziende borgaresi. “Sarebbe un modo per esprimere riconoscenza nei confronti del territorio che le ospita e adempiere al dettato costituzionale che riconosce la responsabilità sociale dell’attività di impresa (art. 41). Nei prossimi giorni, faremo personalmente visita alle principali imprese del territorio, consegnando una lettera del parroco Don Alessandro Martini e una brochure informativa di presentazione dell’intervento”.

Sia le imprese, sia singoli cittadini possono effettuare una donazione all’IBAN della Parrocchia IT32B0200830110000000587330, indicando come causale “Erogazione liberale per restauri Chiesa S.M. Assunta – Decreto Sovrintendenza SABAPTO 00518-P del 15 marzo 2024”. Le donazioni sono detraibili fiscalmente: chi volesse usufruire di questa possibilità, è bene che, prima di effettuare il bonifico, contatti il dottor Matteo Stefani (3208435224 / stefani_matteo@hotmail.it), che segue la pratica dei restauri e fornirà i dettagli necessari.

Per il resto, il Comitato annuncia che nuove aperture ed eventi riguardanti la Chiesa saranno organizzati tra settembre e ottobre prossimi: concerti, conferenze, visite guidate aperte a tutta la cittadinanza.


Commenti

commenti