Caselle: dimissioni a raffica nella commissione comunale per le Pari Opportunità


Raffaella Violino

Raffaella Violino

In giro di poche ore, tre dei sette membri che compongono l’organo hanno abbandonato la loro carica. A pochi giorni da eventi importanti da organizzare e celebrare.

di Cristiano Cravero

Caselle/Mappano – Ieri, lunedì 7 novembre, poteva sembrare una mattinata come le altre, ma non per il Comune: il segretario generale Maria Teresa Ru in quelle ore registrava infatti le dimissioni di Cristina Damiano (maggioranza) e Massimo Rizzi (minoranza) dalla commissione Pari Opportunità. Un fatto strano, che ha avuto il suo epilogo alle ore 18, all’inizio dell’atteso Consiglio Comunale. Nella mezz’ora dedicata al pubblico, l’attivista del Movimento 5 Stelle, Raffaella Violino, metteva a segno il tris dimettendosi a sua volta dalla commissione. “Le nostre indicazioni precise sul coinvolgimento del territorio rispetto alla giornata Contro la Violenza sulle Donne, in programma il 25 novembre, sono state ignorate dall’assessorato e le informazioni sul programma ci sono state date con il contagocce. Per non parlare, poi, del rifiuto del Comune di dare il patrocinio al Gay Pride. Per cui, non sentendomi più parte di questa commissione mi dimetto”.

L'assessora Angela Grimaldi

L’assessora Angela Grimaldi

A questo punto, il Sindaco Luca Baracco con fare imperioso ha tuonato: “Questa comunicazione pare impropria in Consiglio Comunale. L’argomento verrà affrontato in commissione e, una volta che mi verranno sottoposti nuovi nominativi, approverò le sostituzioni”. Nella discussione che si è aperta non poteva mancare l’intervento del consigliere Sergio Cretier. “Ritengo sia necessario – ha sostenuto l’esponente di SEL-IDV-  interrogarsi sul motivo per cui in una commissione di sette componenti ci siano state tre dimissioni in poche ore. Il mio gruppo consiliare ha molto insistito per la ricostituzione dell’organo, ma pensavamo a una realtà rivolta risolvere problemi non a crearne altri ancor più grossi. Lo Statuto è stato disatteso e sembra non ci siano risorse per alcuni tipi d’attività”.

La replica è spettata all’assessora competente, Angela Grimaldi. “La Presidentessa della commissione Pari Opportunità, Loredana Bagnato, incontrerà i componenti che hanno presentato le dimissioni per valutare la loro posizione.  Lo Statuto è stato condiviso e i fondi per le iniziative sono a disposizione . Oltre alla giornata contro la violenza sulle donne, abbiamo in mente progetti sulla disabilità e le droghe” ha sottolineato nel suo accorato intervento.

Nei prossimi giorni capiremo che sviluppi avrà questa vicenda sul futuro della commissione, ma l’auspicio di molti è che la questione venga al più presto risolta per tornare ad affrontare i problemi che più stanno a cuore ai casellesi.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio