Caselle fa poker: Antonella Martinetto guiderà la quarta lista alle prossime elezioni comunali


Antonella Martinetto

A poche ore dalla presentazione ufficiale delle liste spunta una nuova lista nata da una costola del PD cittadino. La neo candidata Sindaca: “Caselle ha bisogno di aria nuova”.

di Cristiano Cravero

Caselle – Colpo di scena a pochi giorni dalla presentazione dei candidati, si aggiunge una quarta lista che correrà alla guida del Comune. La candidata Sindaca è Antonella Martinetto, 58 anni, amministratore delegato della ditta Remmert di San Maurizio Canavese. La sua famiglia è molto conosciuta a Caselle dove gestisce parecchie imprese, tra cui la Filmar. Perchè ha deciso di mettersi in gioco? “Mio padre Filberto Martinetto mi ha insegnato che qualora qualcosa non va bene non basta criticare. Bisogna, invece, entrare all’interno delle cose per trovare un rimedio. Quindi ho deciso di mettere a disposizione la mia esperienza da imprenditrice in favore della collettività. Riteniamo – ha aggiunto – che a Caselle ci sia bisogno d’aria nuova. Sono consapevole d’essere nuova dell’ ambiente ma non è detto che non si possa essere vincenti. Spesso la gente rinuncia a entrare in politica per paura di non farcela. Noi, invece, vogliamo ribadire che bisogna scendere in campo con coraggio, qualunque sia il risultato”.

L’aspirante a primo cittadino è stata nominata dal gruppo del PD che sostiene Renzi, vincitore durante le primarie. Dopo aver ricevuto il no del sindaco Luca Baracco, giovedì 4 maggio, Mauro Esposito, ha deciso di mettere in campo una quarta lista civica. Sostiene, infatti, il testimone di giustizia: “Dopo una surreale riunione con Baracco alla presenza di due componenti del direttivo della sezione del PD di Caselle, Adele Paoli e Claudio Picca Garin, ho ricevuto il benservito sulla mia candidatura per le prossime elezioni amministrative. Baracco ha giustificato la sua scelta in tal modo: non vuole candidare nessuna delle due fazioni del partito in lotta tra loro. Dall’analisi politica – conclude – emerge l’ assenza di un candidato della componente renziana vincente nel congresso cittadino e alle recenti primarie. Auguro a tutti una serena campagna elettorale e ringrazio la dirigenza del PD che mi ha sostenuto pur senza successo”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio