Caselle: premiati i bambini che hanno aderito all’iniziativa “Disegna il tuo Pinocchio”


Promosso dal fumettista Giuseppe Foggia, il concorso è nato all’interno della manifestazione M’Illumino di Meno.

di Giada Rapa

Caselle – Si è svolta nel tardo pomeriggio di venerdì 29 marzo la premiazione dell’iniziativa “Disegna il tuo Pinocchio” cha ha visto coinvolti tantissimi piccoli studenti. Un simpatico e creativo progetto promosso dal fumettista casellese Giuseppe Foggia nell’ambito della manifestazione M’Illumino di Meno. L’edizione 2019 dell’evento era infatti dedicata all’economia circolare, al fine di sensibilizzare sul riuso e il riciclo dei materiali. Coinvolgendo le classi dell’Istituto Comprensivo, l’amministrazione comunale ha deciso di aderire all’iniziativa insegnando ai bambini alcune nozioni utili attraverso un viaggio interattivo tra la fiaba di Pinocchio.

“Quale fiaba migliore di quella di Pinocchio per parlare di riciclo? Pinocchio nasce da un semplice pezzo di legno che Geppetto decide di trasformare, dandogli nuova vita sotto forma di burattino. A M’Illumino di Meno abbiamo imparato a riciclare, riutilizzare e buttare nel cestino giusto” ha ricordato l’assessora Angela Grimaldi, prima di mostrare a video tutte le opere d’arte realizzate dai bambini, che sono anche state messe su Facebook e votate. “Abbiamo deciso di dare un premio a tutti i bambini, ma allo stesso tempo dare un riconoscimento ai disegni più votati” ha aggiunto Foggia, che ha preparato delle stampe a tema Pinocchio da lui stesso realizzate per i primi quattro classificati. O meglio, le prime quattro: sono state infatti le opere di Ylenia Foggia, Irene Coppola, Viola Morabito e Eloise Raso a raggiungere il maggior numero di like su Facebook.

Ma, come spiegato anche dal membro della Commissione Pari Opportunità Enzo Battiato, tutti i bambini hanno ottenuto un riconoscimento per le loro opere: i piccoli artisti hanno infatti ricevuto un gadget offerto da Enzo Valsania, Presidente del Banco delle Opere di Carità.


Commenti

commenti