Il balcone, la nostra forza parte da lì


In zona, come in tutta Italia, si moltiplicano le iniziative improvvisate su terrazzini, ballatoi e balconate. Un flash mob è in programma anche stasera alle 21.

di G. D’Amelio

I balconi e le finestre, simboli di un’Italia che ha voglia di reagire e prendere a calci un momento storico fino a qualche settimana fa impensabile, La vita, la voglia di urlare, di dire “io ci sono“, di cantare, di applaudire, si manifesta all’esterno delle nostre case su pochi metri quadrati. Nei telegiornali in TV scorrono le immagini di una nazione che sul balcone alza la testa con orgoglio, che esprime vicinanza quando è necessario stare distanti, che condivide sorrisi e che si augura il meglio.

Anche nella nostra zona, forse ancora timidamente, questa “passione” incomincia a mostrarsi. Ieri a mezzogiorno, gli applausi per ringraziare tutte le persone che sono in prima linea per combattere il contagio, ad iniziare dal personale medico, si sono uditi a Borgaro, Caselle, Ciriè. Sui social aumentano i video di persone che nelle nostre città intonano l’inno di Mameli, che suonano canzoni, che espongono il tricolore, che, appunto applaudono.

Tuttavia, si può fare di meglio e di più. Per esempio stasera. Gira su whatsapp l’appuntamento alle ore 21 di andare tutti sul balcone o alla finestra, spegnere le luci di casa per un minuto e accendere le torce dei cellulari, lampadine, luminarie, candele, affinché “i satelliti mostrino al mondo che l‘Italia è viva, che noi italiani siamo vivi, compatti e forti”.

E poi, terminato il minuto, farci un grosso applauso anche a noi, popolo che resiste.

CORONAVIRUS: TIENITI INFORMATO SULLE NEWS RIGUARDANTI LA NOSTRA ZONA. AGGIORNAMENTI CONTINUI al https://www.sullascia.net/notizie/borgaro/2020/coronavirus-le-news-e-le-informazioni-utili-nella-nostra-zona/


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio