Caselle: installato il defibrillatore donato quasi un anno fa


L’apparecchio, ubicato sotto i portici di Piazza Europa -nei pressi dell’ingresso del Municipio- è finalmente a disposizione della cittadinanza. Nella speranza che non debba mai essere utilizzato.

di Giada Rapa

E’ uscito il numero di giugno di SullaScia.net LEGGI IL GIORNALE / SCARICA IL GIORNALE

Era il 27 settembre 2020 quando a Caselle si svolgeva il secondo appuntamento della “Giornata del Cuore” a cura dell’Associazione Italiana Cuore Rianimazione “Lorenzo Greco” Onlus. In tale occasione, l’amministrazione comunale aveva ricevuto in dono dall’ASD Filmar un defibrillatore da esterno, acquistato grazie alle adesioni della Camminata del Cuore.

Da quel momento del defibrillatore si sono “perse le tracce”, tanto che il consigliere di opposizione Andrea Fontana ha, nel corso di questi 10 mesi, presentato ben 5 interrogazioni. Ma dopo una lunga attesa, nella giornata di mercoledì 7 luglio, il defibrillatore è stato finalmente posizionato -e inaugurato- nei pressi del Municipio, sotto i portici di Piazza Europa. Alla breve cerimonia erano presenti il Sindaco di Caselle Luca Baracco, l’assessora Angela Grimaldi e Claudio Merola in rappresentanza dell’ASD Filmar.

“L’installazione di questo dispositivo ha vissuto diverse fasi e nell’ultimo periodo è stata sicuramente molto chiacchierata a causa delle lunghe tempistiche, da una parte causate dalla pandemia di CoVid-19, dall’altra perché le varie tappe hanno richiesto maggiore attenzione” ha esordito l’assessora Grimaldi, sottolineando come la teca -refrigerata al fine di mantenere una temperatura costante per non causare danni altri elettrodi- sia una delle motivazioni che hanno portato al posizionamento solo in questi giorni. Il luogo scelto, ha continuato Grimaldi, è inoltre già dotato di videosorveglianza, al fine di prevenire atti vandalici. “Da diversi anni il Comune di Caselle aveva avviato un percorso di cardio-protezione delle sedi pubbliche, ma mancava un DAE da esterno. Ora questo apparecchio garantisce ai cittadini una maggiore protezione, anche se speriamo di non doverlo mai usare”.

Il Sindaco Baracco ha ringraziato tutte le associazioni che hanno partecipato alla Giornata del Cuore. “I DAE sono facili da usare, ma occorre un minimo di manualità. Per questo faccio un appello affinché il maggior numero di cittadini e cittadine seguano i corsi per imparare a usarli” ha ribadito il primo cittadino. In conclusione è intervenuto Claudio Merola, che ha ringraziato, a nome del Direttivo della Filmar, tutti coloro che hanno partecipato e collaborato a raggiungere questo risultato. “Il nostro scopo è fare associazionismo, non soltanto sport. Siamo lieti di aver contribuito all’installazione del DAE per il bene di tutta la cittadinanza”.


Commenti

commenti