Il Lions Club Caselle Airport offre ancora supporto psicologico gratuito


Proseguono i service attivati dal gruppo a seguito della pandemia e rivolti a chi ha maggiori necessità. Intanto si è chiuso con successo quello legato alle visite audiometriche.

di Giada Rapa

Poco meno di un anno fa ci trovavamo ad affrontare qualcosa a cui mai avremmo pensato di fare fronte: una pandemia mondiale, con un conseguente lockdown dell’intero paese, che ha causato perdite in termini economici, ma anche difficoltà dal punto di vista psicologico. Il 2021, nonostante l’arrivo dei vaccini, non sta ancora portando a quel graduale ritorno alla normalità che forse molti auspicavano sarebbe avvenuto con una tempistica più rapida.  

L’incertezza lavorativa, la mancanza di contatto, l’isolamento sociale e tante altre problematiche correlate, hanno portato un aumento dei casi di ansia, attacchi di panico e disagio emotivo. Chiedere aiuto, in condizioni come questa, è fondamentale, ma spesso si tende a pensare di non averne bisogno, forse anche per paura di essere giudicati, oltre che per questioni economiche.  Per sopperire a tutte queste difficoltà, il presidente dei Lions Club Caselle Airport, Stefano Dinatale, grazie alla preziosa collaborazione della dottoressa Patrizia Multari -psicologa e psicoterapeuta specializzata in psicologia dell’emergenza- ha nuovamente attivato il service di supporto psicologico gratuito. Come già accaduto in precedenza, il servizio assicura il completo anonimato: per accedervi è sufficiente inviare un messaggio, recante il testo “Mi serve sostegno”, al numero 366/48.11.310, utilizzando un SMS o tramite WhatsApp, senza la necessità di inserire altri dati personali. Una volta fatto, si verrà richiamati entro 48 ore dall’invio della richiesta.

TERMINATO IL SERVICE DELLE VISITE AUDIOMETRICHE – L’iniziativa, sempre gratuita, che al momento si è conclusa un paio di giorni fa, ha registrato l’interesse di numerosi cittadini. Diverse persone hanno preso atto che per la loro patologia servono approfondimenti terapeutici, quali il posizionamento di apparecchi acustici, mentre altri hanno scoperto di avere il classico tappo di cerume. Il successo registrato del service ha permesso di poter programmare la replica della iniziativa scadenzandola ogni sei mesi. Ne daremo notizia quando verrà riproposta una nuova campagna.


Commenti

commenti