Lions Club Caselle Torinese Airport: tre anni di attività, tre anni al servizio del territorio


L’associazione è nata sul territorio casellese nel dicembre 2017, quale emanazione del Lions Club Venaria Reale Host, per poi nel giugno 2019 ottenere la propria indipendenza ed essere riconosciuta a tutti gli effetti dalla sede centrale Lions di Oak Brook (Stati Uniti).

dalla Redazione

Il Lions Club International è un’associazione umanitaria fondata nel 1917 che opera a livello mondiale, rappresentata capillarmente dai suoi 46.000 Lions Club con oltre 1,36 milioni di soci che rendono l’organizzazione la più grande al mondo. Chi fa parte dei Club deve essere maggiorenne e godere di buona reputazione nella comunità di cui fanno parte. Il motto dell’associazione è We serve (Noi serviamo). Lo scopo dell’associazione è quello di permettere ai volontari di servire la propria comunità, di soddisfare i bisogni umanitari, di favorire la pace e promuovere la comprensione internazionale, agendo libera da ogni condizionamento politico o religioso e da interessi personali.

In questo contesto e secondo tali principi è nato ed opera il Lions Club Caselle Torinese Airport, guidato dal Presidente Stefano Dinatale e composto attualmente, si legge nella relazione triennale del gruppo, da 25 volontari che attraverso il loro impegno hanno permesso la realizzazione di molte iniziative a favore del territorio e della popolazione. Nel gruppo troviamo persone di età diverse, uomini e donne che rappresentano le più svariate professioni e tutte hanno a cuore il bene della comunità e del prossimo, in generale. “Con dedizione ed entusiasmo, senza alcun profitto, ricavano del tempo per progettare, organizzare e svolgere materialmente i vari services, molto spesso anteponendo le attività lionistiche ai propri impegni personali e familiari”.

Numerose sono state le loro iniziative dal giorno della costituzione del Club Caselle. “Tra queste ricordiamo: la prevenzione del diabete e del glaucoma (screening con più di 600 persone sottoposte al test), raccolta fondi a favore della Croce Verde di Torino – Sezione di Caselle Borgaro, screening dell’aneurisma dell’aorta ascendente (con circa 300 persone visitate gratuitamente), partecipazione alla Giornata Mondiale del Cuore, edizioni del 2019 e 2020, serata dedicata all’utilizzo del defibrillatore, raccolta occhiali usati (con più di 800 paia consegnati al Centro di Raccolta Lions di Chivasso), Barattolo d’emergenza, camminata cittadina per sensibilizzare le persone sull’importanza dell’attività fisica nella prevenzione del diabete e delle malattie cardiovascolari, l’operazione “Mani in alto” nelle scuole dell’infanzia ed elementari con lo scopo di insegnare ai bambini l’igiene delle mani”.

E ancora, “il supporto psicologico gratuito durante il difficile e lungo periodo Covid, distribuzione presidi sanitari e materiali igienizzanti nel primo lockdown, visite odontoiatriche gratuite e prove audiometriche gratuite rivolte ai cittadini meno abbienti, la serata dedicata a Virginia Di Carlo, ragazza affetta da tetraplegia spastica che, grazie all’amore dei familiari e al suo coraggio ha imparato a danzare e, con la sorella, ha realizzato un grande sogno: la scuola di danza “Special Angel”, la mostra del Maestro Salvatore Giglio dedicata a Gaetano Scirea, donazione effettuata alla Croce Rossa Italiana Sezione di Mappano in occasione del Natale 2020″.

“Il Lions Club Caselle Torinese Airport ha portato in alto, oltre oceano, il nome di Caselle Torinese costituendo un’associazione inserita nell’organizzazione mondiale più ampia del mondo. Questi sono i Lions: per la gente, tra la gente. Anche per l’anno appena cominciato ci auguriamo di realizzare obiettivi ambiziosi a sostegno della comunità”.


Commenti

commenti

Giovanni D'Amelio