Caselle: una giornata dedicata alla salute


Nel corso della manifestazione, che si è svolta ieri domenica 27 marzo, sono anche stati premiati gli atleti che si sono distinti nelle discipline sportive e le associazioni che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento.

di Giada Rapa e Francesca Venuti

125 elettrocardiogrammi e 40 spirometrie, queste ultime effettuate solo in orario mattutino essendo poi terminati i boccagli necessari per effettuare l’esame, difficili da reperire sul mercato. Sono questi i numeri della manifestazione “La Salute in Gioco”, promossa dalla Città di Caselle in sinergia con l’ASL TO4, la Croce Verde Torino, sezione Borgaro-Caselle -che quest’anno festeggia il suo 45° anniversario di fondazione-, la Croce Rossa Italiana, la Protezione Civile, e l’Associazione Mutuo Soccorso, attualmente in cerca di volontari: realtà territoriali preziose, che proprio per il loro impagabile contributo hanno anche ricevuto una targa dall’amministrazione comunale. Un riconoscimento andato anche all’associazione Stella Polare.

La pregevole iniziativa, che mirava principalmente alla prevenzione soprattutto in questo difficile periodo, invitando la cittadinanza a effettuare i due esami clinici precedentemente citati in forma gratuita, è iniziata un po’ in sordina, forse a causa dei brevi tempi di divulgazione o della location, ovvero il parcheggio del Prato Fiera: eventi simili negli anni precedenti, in Piazza Boschiassi, avevano infatti riscontrato maggiore affluenza. I medici delle equipe presenti si sono comunque ritenuti soddisfatti, in quanto le spirometrie previste -effettuate dal dottor Stefano Dinatale- sono andate esaurite già al mattino, mentre gli elettrocardiogrammi eseguiti, come già sottolineato, sono stati abbondantemente più di cento.  E se “si pensa che in centro a Torino, nell’arco di una giornata con iniziative del genere non si superano le 150 adesioni” come ha dichiarato il dottor Gaetano Senatore, ci si può ritenere soddisfatti. Nel tardo pomeriggio, complice la maggiore affluenza, sono anche state effettuate dimostrazioni di Primo Soccorso.

L’evento ha anche dato spazio allo sport, con una dimostrazione di Boccia Paralimpica e la premiazione di tre atleti casellesi che si sono particolarmente distinti nelle discipline sportive praticate: Mattia La Marca, calciatore della Squadra Giovanile del Torino Calcio; Gifty Orlans, giovanissima cestista del Basket Nole -che però non è riuscita a partecipare alla premiazione- e Rosetta Vacante, pluri-medaglia d’oro nella Boccia Paralimpica.


Commenti

commenti